Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 631
MODICA - 28/10/2011
Attualità - Rumorosa presenza di manifestanti e dei Cittadini Liberi in piazza Matteotti

Cartelle pazze Serit, i "forconi" mandano in onda la Chocoprotesta

Polemiche anche per l’utilizzo di 20 vigili urbani provenienti da altri comuni e si parla di Chocosprechi
Foto CorrierediRagusa.it

«I forconi» mandano in scena la Choco protesta (nella foto). E’ cominciata così la cerimonia inaugurale di Chocobarocco 2011. Una cinquantina di persone si sono piazzate davanti al Chocovillage imbracciando forconi e bandiere per protesta contro le cartelle esattoriali della Serit che rischia di ridurre sul lastrico aziende agricoli, piccole e medi imprenditori.

I manifestanti, tenuti sotto controllo dalle forze del’ordine, erano in attesa del presidente della regione Raffaele Lombardo, che tuttavia aveva annunciato la sua assenza con un messaggio ufficiale al sindaco. Insieme ai «forconi» anche un gruppo dei Cittadini Liberi» che hanno protestato invece per i ritardi nel pagamento degli stipendi da parte dell’amministrazione e la chiusura della stazione dei Carabinieri di Frigintini.

Protesta rumorosa ma ordinata e senza sbavature che ha messo tuttavia a nudo il disagio di numerose categorie sociali che hanno colto al volo l´opportunità della vetrina dell´evento.

Chocosprechi per Chocobarocco con un prevedibile strascico di choco polemiche. Sono ben 20 i vigili urbani fatti venire da fuori provincia dall’amministrazione a supporto della polizia municipale di Modica per organizzare la viabilità in occasione della dolce kermesse. 20 vigili urbani provenienti da Ragusa, Noto, Siracusa, Catania e persino da Torino, ai quali l’amministrazione pagherà le effettive ore di servizio che saranno prestate durante la cinque giorni della manifestazione. Pare inoltre che i vigili urbani arriveranno con tanto di famiglie al seguito.

Ma chi pagherà loro il vitto e l’alloggio? Si era sparsa la voce che fosse la giunta a spesare di tutto vigili urbani e famiglie, ma il vice sindaco e assessore alla polizia municipale Enzo Scarso ha escluso questa eventualità, sostenendo che saranno i vigili urbani in trasferta a pagarsi di tasca propria il soggiorno a Modica. Si tratterebbe quindi di una sorta di «vacanza di lavoro» per la quale ai vigili urbani in trasferta resterebbe poi poco o nulla in tasca.

Sarà, mai agli agenti di polizia municipale in trasferta saranno comunque pagate subito dalla giunta le effettive ore di lavoro, mentre i dipendenti comunali restano in attesa di cinque mensilità arretrate. Gli operatori ecologici attendono tre stipendi, mentre i dipendenti delle cooperative sociali non vengono addirittura pagati da oltre un anno. Nonostante ciò il comune non bada a spese e fa arrivare da fuori ben 20 vigili urbani, lasciando a casa i dipendenti della multisosta per il controllo dei parcheggi a pagamento, da qualche tempo utilizzati anche come ausiliari della sosta, in quanto non sono abilitati ad elevare contravvenzioni.

Una scelta che ha fatto indignare i lavoratori, propensi a protestare durante la dolce kermesse, in appoggio alla manifestazione organizzata dai dipendenti delle cooperative sociali.


Impressioni
29/10/2011 | 15.34.36
AcidoModicA

A quanto sembra, non sono il solo ad avere perplessità riguardo il modo di far giornalismo da parte del corrierediragusa.it...sarà meglio seguirlo con più attenzione tenendo gli occhi aperti...


poco onore
29/10/2011 | 10.34.17
Giuseppe Ferro

daccordissimo con Piero Iacono.
Un articolo che fa polemica nei confronti dell´Amministrazione Comunale basandosi sull´aria fritta... poco onore per questa testata giornalistica.


Un giornalismo basato su ...
28/10/2011 | 17.50.33
Piero Iacono

Un giornalismo basato sui "pare" e sui "si tratterebbe" e che qualcuno certifica come "balle".

Niente di certo, tra l´altro non riportato nelle altre fonti di informazioni provinciali.

Non è che il "deux ex machina" del giornalismo modicano abbia fatto uno scoop?

Seguo il corrierediragusa.it da diverso tempo ma, mi chiedo, certi articoli, prettamente pseudo-politici-propagandistici di basso rango, è proprio utile pubblicarli?


E POI PIANGONO MISERIA...
28/10/2011 | 17.46.35
ARISTARK

Chocobuffonate.