Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 1083
MODICA - 27/10/2011
Attualità - Dopo una pausa di oltre tre mesi con le strade invase da discariche abusive

Attivo il servizio di raccolta dei rifiuti ingombranti

L’amministrazione si è scusata con i cittadini

E´ di nuovo attivo il servizio di raccolta dei rifiuti ingombranti. L’amministrazione ha infatti stipulato un nuovo contratto di appalto con due ditte specializzate per risolvere un problema che si trascina dall’inizio dell’estate ed ha ridotto strade urbane ed extraurbane a vere e proprie discariche abusive. I tempi si sono prolungati per l’affidamento del nuovo appalto visto che le due gare precedenti sono andate deserte. Ora la sottoscrizione del contratto con la ditta Di Malò di Noto che si occuperà della raccolta e dello smaltimento della maggior parte dei rifiuti ingombranti.

Un secondo appalto invece per i cosiddetti RAEE, ovvero i Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, il cui smaltimento deve essere svolto in centri adeguatamente attrezzati: in questo caso abbiamo è stata affidato il servizio per il trasporto, ed i rifiuti confluiranno tutti nel Centro di Racconta Intercomunale per i RAEE di Siracusa (ATO SR 1).

Giovanni Spadaro, assessore all’ambiente si è scusato con i cittadini: «Vedere un tale numero di discariche moltiplicarsi in tutte le zone della città è stato un fatto increscioso innanzitutto per l’amministrazione, e quel che possiamo garantire è che non c’è stato un giorno di questi mesi che non abbiamo dedicato all’individuazione della soluzione definitiva. Adesso siamo nelle condizioni di garantire al più presto il ripristino della normalità. Appena saranno smaltiti tutti i rifiuti ingombranti che si trovano sul territorio, e verranno bonificate tutte le discariche, saremo nelle condizioni di far partire anche il ritiro degli ingombranti per l’utenza domestica che ne fa richiesta».