Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 1157
MODICA - 01/02/2008
Attualità - Modica - Manifesti annunciano la "morte" della sanità

Guardie mediche "dimezzate"?
Cresce la protesta dei cittadini

Il sindaco propone un consiglio comunale aperto Foto Corrierediragusa.it

Guardie mediche dimezzate. Cresce la protesta a Frigintini e a Modica Alta dove nei giorni festivi i medici in servizio sono passati da due a uno. Da due settimane il provvedimento della Asl 7 è diventato operativo ed i residenti cominciano a lamentare le assenze e le difficoltà dei medici quando devono prestare soccorso ed assistenza sia nella sede della guardia medica sia all’esterno per i casi più urgenti.

Enrico Vernuccio, Carmela Minioto e Bartolo Azzaro hanno rappresentato al sindaco la situazione di Frigintini, frazione con insediamenti abitativi sparsi per il territorio facenti capo tutti all’ unica guardia medica della frazione. Il sindaco Piero Torchi ha proposto la convocazione di un consiglio comunale aperto sulla questione sanità ed ha manifestato tutta la sua contrarietà al direttore generale della Asl 7.

Sui servizi sanitari sono apparsi in città volantini e manifesti a firma di Forza Nuova (nella foto) con i quali si annuncia il collasso dei servizi sanitari in provincia. I manifesti sono stati affissi nei pressi dell’ospedale e di palazzo S. Domenico.