Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1019
MODICA - 11/10/2011
Attualità - La struttura è stata ceduta alla Provincia con una convenzione di 20 anni

Lavori in corso al "Vincenzo Barone", sarà in sintentico ed illuminato

Mommo Carpentieri: "Sarà un impianto a norma per la pratica sportiva"
Foto CorrierediRagusa.it

Lavori in corso al campo sportivo «Vincenzo Barone» (nella foto). Sono iniziati da due settimane ed il cantiere è in pieno fermento. Gli operai stanno infatti procedendo alla rimozione del precedente fondo campo ed alla costituzione della nuova massicciata. Su questa sarà infatti steso il nuovo tappeto in sintetico di ultima generazione. I lavori sono stati finanziati dall’assessorato provinciale allo sport con una somma di 130 mila euro e riguardano anche il rifacimento di tutti i servizi dell’impianto. In particolare gli spogliatoi, l’impianto di illuminazione, la sicurezza.

L’amministrazione provinciale, così come è avvenuto per gli altri undici comuni della provincia, ha sottoscritto una convenzione con palazzo S. Domenico per avere in concessione per venti anni l’utilizzo dell’impianto. Il «Vincenzo Barone» non è più un bene comunale ma sarà gestito direttamente dall’assessorato provinciale allo sport. L’assessore Girolamo Carpentieri va orgoglioso per la ristrutturazione dell´impianto e progetta comunque di affidare le strutture sportive in concessione a società private in cambio della gestione ordinaria e di una quota da versare all’amministrazione provinciale. La nuova struttura sarà pronta entro l’anno e sarà destinata essenzialmente al calcio giovanile visto che in città operano una mezza dozzina di società che hanno difficoltà per organizzare gli allenamenti, programmare partite dei vari campionati di competenza.

Il «Vincenzo Barone» diventerà infatti un impianto a norma grazie anche ai lavori sulle uscite di sicurezza e sulle tribune già realizzati negli anni passati dall’amministrazione comunale che, per mancanza di fondi, non sono stati completati per tutto il resto dell’impianto.