Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 545
MODICA - 15/09/2011
Attualità - Assemblea degli avvocati del foro modicano alla presenza dei sindaci del comprensorio

Tribunale Modica: si cerca di allargare della circoscrizione

Si tratterebbe di recuperare un progetto elaborato a suo tempo dall’on. Antonio Borrometi che si è arenato nel corso degli anni

Gli avvocati del Foro di Modica sono un fronte compatto per difendere l’autonomia del Tribunale. Come ha detto in una partecipata assemblea il presidente dell’Ordine forense, Pinuccio Nigro, «La situazione è molto difficile, se non drammatica» ed occorre il contributo di tutti. Non a caso ai lavori sono intervenuti il sindaco Antonello Buscema, Teo Gentile in rappresentanza di Scicli, Piero Rutico per Ispica e Peppe Sulsenti per Pozzallo. Presente anche Roberto Ammatuna (Pd) mentre Orazio Ragusa e Nino Minardo erano impegnati fuori sede per motivi istituzionali.

L’assemblea ha rilanciato subito l’ipotesi di un allargamento della circoscrizione del Tribunale di Modica a Noto, Rosolini, Pachino e Portopalo ed ha dato mandato al presidente Nigro di sondare i primi cittadini dei quattro comuni sulla loro disponibilità a far parte del circondario di Modica. Si tratterebbe in sostanza di recuperare un progetto elaborato a suo tempo dall’on. Antonio Borrometi che si è arenato nel corso degli anni ma che appare al momento l’uni ca via di uscita per mantenere l’autonomia.

Il presidente Nigro ha informato l’assemblea sugli ultimi sviluppi della vertenza riguardante i tribunali Minori che con la riforma voluta dal ministro della Giustizia Nitto Palma scomparirebbero per essere accorpati. Lo stesso presidente parteciperà ad una riunione a Roma in cui si riuniranno i presidenti degli Ordini forensi dei tribunali minori per concordare iniziative da mettere in campo contro la riforma. I lavori sono stati aggiornati in attesa di ulteriori sviluppi.