Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 611
MODICA - 02/09/2011
Attualità - Le operazioni al via alle 8 di domenica con l’evacuazione di tutti i residenti dalla zona

Tutto pronto per la demolizione dei ruderi di Treppiedi Nord

Le cariche esplosive saranno fatte brillare non appena la zona sarà messa in sicurezza
Foto CorrierediRagusa.it

Si è messa in moto la fase operativa per l’operazione demolizione. I tre ruderi di Treppiedi (foto) saranno infatti abbattuti domenica e ciò comporterà l’organizzazione dei servizi per garantire ai residenti nella zona la massima sicurezza. I dettagli dell’operazione sono stati concordati con la Prefettura e sono seguiti sul campo dal centro operativo comunale che è stato istituito per l’emergenza.

Questo sarà coordinato dai funzionari della Protezione civile comunale che si raccorderanno con Vigili del fuoco, Asl 7, forze dell’ordine sin dalle 8 di domenica quando saranno poste le cariche esplosive alla base dei tre edifici da abbattere. Le operazioni si protrarranno per tutta la giornata e si prevede che i residenti potranno rientrare nelle loro abitazioni nel primo pomeriggio ad operazione conclusa. Tutta la zona sarà cinturata e i residenti dovranno lasciare le loro abitazioni per recarsi nelle aree predisposte. L’impresa incaricata delle demolizione, una volta bonificata tutta la zona interessata, procederà poi alla vera e propria fase operativa facendo brillare le cariche esplosive. La tecnica che sarà usata sarà quella di far piegare su se stessi i ruderi con un movimento convergente.

Per il sindaco, Antonello Buscema, la demolizione dei ruderi è una data importante perché «rappresenta un passaggio nel processo di complessiva riqualificazione del nuovo percorso urbano sulla cui linea si immagina lo sviluppo della Città nei prossimi anni, sostenendo con infrastrutture e servizi le attività delle imprese, ma anche prestando grande attenzione alle dinamiche sociali della comunità affinché questo sviluppo sia per tutti. Al di là della forte valenza simbolica che assumerà l´opera di demolizione, bonificare Treppiedi Nord da queste brutture vorrà dire, concretamente, liberare il quartiere dalla intollerabile condizione di marginalità in cui era stato finora relegato, con un paradosso rispetto alla propria posizione strategica che era nostro dovere debellare.

Treppiedi Nord conoscerà un’effettiva integrazione dal punto di vista urbano e sociale, riposizionandosi attivamente al centro del Polo Commerciale, così come, grazie alla riqualificazione dell’asse viario ormai in fase di completamento, il Polo Commerciale sarà in grado di riposizionarsi in termini di capacità attrattiva al centro del Sud Est siciliano».