Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 766
MODICA - 22/08/2011
Attualità - La petizione è stata avviata a Marina di Modica, giovedì in città

In 400 dicono no alla tassa ex Eca sulla Tarsu

Il consigliere Nino Gerratana ha chiesto al sindaco di rivedere tutta la questione

400 cittadini hanno firmato a Marina di Modica la petizione promossa dall’associazione Cittadini Liberi, Futuro e Libertà, Sindacato Isa e Fare Verde Modica per cancellare l’addizionale ex-eca che definisce le modalità di devoluzione ai comuni dei proventi delle addizionali erariali alla Tarsu, la tassa sui rifiuti solidi urbani, pari al dieci per cento del tributo.

L’afflusso è stato notevole nello stand di piazza Mediterraneo a Marina di Modica a conferma del malessere dei cittadini che si sentono vessati da una tassa definita illegittima. E’ stata chiesta la proroga della scadenza della rata unica al 31 dicembre anziché al 31 di questo mese, il potenziamento del personale negli uffici e l’estensione dell’orario di ricevimento al pubblico La petizione è stata distribuita in alcuni esercizi commerciali della città.

Considerato il bilancio positivo della petizione i promotori allestiranno dalle 9 alle 13 lo stand dei Cittadini Liberi all’ingresso di palazzo S. Domenico, accanto all’ufficio tributi. I promotori della raccolta firme consegneranno a conclusione dell’iniziativa la petizione al Sindaco.

Il consigliere Nino Gerratana ( Pdl) ha sostenuto la petizione ed ha chiesto all’amministrazione di rivedere tutta la questione prima delle scadenze delle cartellee di presentare un rendiconto in Consiglio Comunale, perché i consiglieri possano avere reale contezza dei numeri prodotti da questo settore del Comune.

L’avvio della petizione potrebbe non sortire gli effetti sperati perché gli amministratori hanno fatto sapere che l’addizionale è legittima e deve essere richiesta dall´amministrazione comunale anche nel caso in cui riscuota il tributo direttamente, così come prevede la Corte dei conti, Sezione regionale di controllo per la Lombardia.