Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1335
MODICA - 14/08/2011
Attualità - Stasera degustazioni e stand di vendita in piazza Mediterraneo a Marina di Modica

Il pane unisce Altamura, Castellana Sicula e Modica

Siglato a palazzo S. Domenico il gemellaggio ed un accordo di programma
Foto CorrierediRagusa.it

Castellana Sicula, Altamura e Modica unite dal pane. Il gemellaggio tra i tre comuni che si caratterizzano per la produzione di pane tipico è stato siglato a palazzo S. Domenico dal sindaco Antonello Buscema dall’assessore al marketing e allo sviluppo economico di Altamura, Gianfranco Pallotta, dagli assessori alla Cultura e al Turismo e quello alle Politiche sociali di Castellana Sicula, Antonio Lo Verde e Marco Polito (la delegazione di Castellana era accompagnata dal gonfalone della Città con tre donne in abiti della tradizione), il presidente del Consorzio di tutela del pane DOP d’Altamura, Giuseppe Barile e, in rappresentanza del Consorzio di tutela del cioccolato artigianale di Modica, Antonella Iacono.

La cerimonia è stata preceduta da un’esibizione della banda di fiati Città di Modica e da una sfilata, lungo il corso Umberto, di un corteo di figuranti di Modica, nei costumi della Contea, quelli di Castellana con abiti dell’antico contado, accompagnati dagli sbandieratori della Corte d’Aragona di Motta Sant’Anastasia. Il pane di Altamura, in provincia di Bari, come quello di Modica e di Castellana, viene prodotto con il lievito naturale, si fregia dal 2005 della DOP, la prima in Europa che ha consentito non solo la commercializzazione del pane in tutto il territorio nazionale ma è strumento di promozione turistica per l’area delle Murge.

Antonello Buscema ha parlato della sacralità che accompagna il pane, risultato di fatica che dà sopravvivenza. Il primo cittadino ha fatto riferimento all ’esperienza degli spigolatori che si lega ad un periodo storico della Città che era si povero ma di grande dignità umana.

Oggi dalle 20 il gemellaggio con Altamura e Cstellana Sicula vivrà il suo secondo momento a Marina di Modica con la presenza di stand, degustazioni,spettacolo ed intrattenimento.

(nella foto: da sin. Pallotta, Barile, Frasca Caccia, Buscema a palazzo S. Domenico)