Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 1096
MODICA - 11/08/2011
Attualità - La manifestazione si tiene dal 25 al 28 a palazzo S. Domenico

Grandi nomi per il terzo Festival del Giornalismo

Previsti anche numerosi laboratori per quanti si vogliono accostare al mondo dell’informazione

Tutto pronto per la terza edizione del Festival del Giornalismo organizzato dal mensile «Il Clandestino con permesso di soggiorno». La manifestazione si terrà da giovedì 25 a a domenica 28 nell’atrio comunale di palazzo S. Domenico.

Sarà presente anche Roberto Natale, presidente della federazione Nazionale della Stampa. Sono previsti interventi di Attilio Bolzoni (Repubblica), Antonio Roccuzzo (La 7), Alfredo Faieta (Il Fatto Quotidiano), Riccardo Orioles (I Siciliani), Nicola Biondo (Unità), Alfio Sciacca (Corriere della Sera), Antonino Monteleone (La 7), Antonio Condorelli (Esse), Francesco Viviano (Repubblica), Giuseppe Lo Bianco (Ansa), Alessandra Ziniti (Repubblica. Il Festival sarà anche un momento di formazione per i giovani e quanti si vogliono accostare al mondo dell’informazione.

Sono stati infatti organizzati sette workshop che si terranno tra Palazzo della Cultura e Palazzo Grimaldi. Alfredo Faieta, de «Il Fatto Quotidiano» si occuperà di inchiesta economico finanziaria mentre Nicola Baldieri, fotografo free lance, terrà il laboratorio sul tema «Fotogiornalismo: il dovere di testimoniare, le nuove tecnologie, l’etica». A cura de «L’arsenale – Federazione Siciliana delle Arti e della Musica» i workshop «Nèon Teatro e le diversità», «Piccola editoria e Sicilia», «La realtà dalla finestra del teatro», «Cantare le storie» (con Cesare Basile). «Ad altezza d’uomo – Fare giornalismo in provincia tra radio, internet ed altro» è invece il tema delle lezioni di Giacomo di Girolamo.