Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1474
MODICA - 01/07/2011
Attualità - Restano parecchi dubbi sulla sorte del presidio della frazione di Frigintini

Vertice in Prefettura sulla stazione di Carabinieri

Tutto rinviato a dopo l’estate

Tutto rinviato a dopo l’estate ma i dubbi restano. C’erano tutti all’incontro convocato dal prefetto Francesca Cannizzo per discutere del futuro della stazione dei carabinieri di Frigintini. C’erano innanzitutto il sindaco ed il comandante provinciale dell’Arma, i parlamentari Orazio Ragusa e Roberto Ammatuna, alcuni consiglieri comunali residenti nella frazione ed i rappresentanti del comitato cittadino che ha seguito da vicino la vicenda.

La stazione dei carabinieri per il momento resta e la sua chiusura è congelata almeno fino a dopo l’estate. Nel frattempo il comitato cittadino e la stessa amministrazione provvederanno a fornire un documento circostanziato sulla realtà del territorio della frazione, gli insediamenti agricoli ed industriali, la dislocazione abitativa.

Una volta completato questo dossier la delegazione tornerà ad incontrare prefetto e comandante dei Carabinieri per verificare se ci sono le possibilità di scongiurare il provvedimento che il Comando Generale dell’Arma ha preso nell’ottica del contenimento delle spese. L’attenzione sul problema rimane alta nella frazione e la sospensione della chiusura è stata accolta con una certa soddisfazione.

Molti residenti tra l’altro hanno rilevato come nelle ultime settimane i tentativi di furto e di effrazioni nelle case e nelle villette, soprattutto nella contrada Calanchi, si siano moltiplicati con gruppi di malviventi che bussano alle porte nottetempo per accertarsi della presenza dei proprietari prima di entrare in azione. Un altro buon motivo perché la stazione continui ad operare e possibilmente sia rafforzata la sua presenza.