Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 652
MODICA - 16/06/2011
Attualità - L’Ascom lancia l’allarme e bacchetta la giunta

Modica cantiere aperto. Caos per le bancarelle di S. Pietro?

Il presidente dell’Ascom Giuseppe Assenza assieme al responsabile degli ambulanti Orazio Viola manifesta il proprio rammarico per quanto si verificherà nei prossimi giorni

Caos bancarelle per la tradizionale festa di San Pietro a Modica? E’ quanto paventato dall’Ascom, che, in una nota, esprime perplessità sui tempi lungi del cantiere in viale Medaglie d’Oro per la realizzazione dell’isola pedonale. «I lavori di via Conceria non sono stati ancora ultimati, anzi risultano completamente bloccati, a testimonianza della mancata attenzione della giunta alle problematiche del comparto del commercio».

Lo afferma il presidente dell’Ascom Giuseppe Assenza, che, assieme al responsabile degli ambulanti, Orazio Viola, manifesta il proprio rammarico per quanto si verificherà nei prossimi giorni, come accennato, in vista della sistemazione delle bancarelle per la festa di San Pietro proprio nell’area in questione. «E dire che in più di una occasione – chiarisce Assenza – avevamo sollecitato il Comune ad adoperarsi per chiudere, nella maniera più rapida possibile, la partita.

Ancora oggi, però, bisogna fare i conti con una via Conceria che si trova in condizioni non affatto presentabili – conclude Assenza – visto che si tratta di un vero e proprio cantiere aperto». L’assessore ai lavori pubblici Peppe Sammito aveva dichiarato che, essendo mancato il basolato per completare l’ultima parte dell’isola pedonale, era stata approvata una variante di progetto per aggiungere ulteriori 36 mila euro da destinare all’acquisto del basolato. I lavori, dovrebbero pertanto protrarsi almeno fino a settembre.


E certo
16/06/2011 | 11.58.01
Francesco

Giusto, giustissimo, Assenza ha pienamente ragione: la cosa più importante della festa di S. Pietro sono le bancarelle.

Se non ci sono le bancarelle è inutile festeggiare.