Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 659
MODICA - 24/04/2011
Attualità - Modica: tanti i turisti nel centro storico, la BBC filma la "vasata"

Il bel tempo ha favorito l´edizione della Madonna "Vasa Vasa" 2011

Edizione senza sbavature e con sincronismi collaudati, ora si attende il "marti i’ l’Itria"
Foto CorrierediRagusa.it

Il bel tempo ha favorito la Pasqua iblea. A Modica migliaia tra fedeli, turisti e residenti hanno seguito la «Madonna «Vasa Vasa» (Nella foto: la benedizione subito dopo l´incontro di piazza Municipio). Tutto si è svolto nel segno della tradizione, senza sbavature e solo con un paio di spettatori che hanno accusato qualche lieve malore. La festa si è svolta in un tripudio di colori, di festa, di religiosità quando il Salvatore e la Madonna si sono incontrati al centro di piazza Municipio per la prima «vasata» della giornata.

La regia di Mario Cappello ha funzionato alla perfezione ed il sincronismo dei tempi ha funzionato. Sulla balconata di palazzo S. Domenico i tamburi del corpo musicale della città di Giarratana hanno annunciato con il loro rullare, seguito da squilli di tromba, l’arrivo dei due simulacri. Il bacio in piazza è stato seguito poi da quello davanti alla chiesa di S. Pietro per proseguire davanti al sagrato della chiesa di S. Maria. All’interno della chiesa di S. Maria il quarto ed ultimo bacio, poi i due simulacri sono stati adagiati dai portatori nella navata laterale.

Tanti i turisti presenti quest’anno con tanto di telecamere e macchine fotografiche. Una nutrita troupe della BBC ha filmato l’evento religioso soffermandosi anche sulle tradizioni culinarie a cominciare dai venditori di cedri.

La pasqua modicana continua con l’appendice del «Marti ì l’Itria» ovvero la pasquetta dei poveri, anche questa antico retaggio della Contea.