Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 814
MODICA - 11/04/2011
Attualità - Modica: prenotazioni esaurite a maggio per le partenze da Ragusa

Il treno barocco piace e fa boom di viaggiatori

L’ottanta per cento delle prenotazioni per famiglie e residenti nel Sud Est

Dopo un inizio incerto il treno barocco fa boom. Sono chiuse le prenotazioni per il mese di maggio e la domanda per giugno comincia a crescere. In qualche caso si arriva anche a prenotare per la stagione estiva.

Le richieste all’ufficio turistico di corso Umberto, che funge da centro di prenotazione, sono sempre più insistenti ed il personale è ormai impossibilitato a soddisfare la domanda per il mese di maggio. I 110 posti disponibili sul treno che parte da Ragusa sono esauriti a conferma della bontà e della qualità dell’iniziativa soprattutto quest’anno che è stata prevista la tratta che percorre la linea ferrata in direzione Ragusa - Siracusa. Secondo la valutazione degli addetti il viaggio in treno funge da attrazione per nuclei familiari con bambini al seguito, generalmente residenti nel territorio del sud est che coprono un buon 80 per cento dei posti disponibili.

Meno presente la richiesta da parte dei turisti del nord Italia mentre gli stranieri, soprattutto i nordici, sembrano apprezzare il fascino della visita in treno. Per la visita in città l’amministrazione non ha previsto al momento i bus navetta dalla stazione e le comitive sono invece accolte in stazione da una guida che percorre il tratto fino a corso Umberto illustrando la storia ed i monumenti della città.

Dice l’assessore al turismo Enzo Scarso: «Con l’arrivo del caldo dobbiamo assicurare ai visitatori la navetta perché il percorso a piedi può diventare pesante. Per coprire il costo del fitto della navetta per tutto il periodo, cioè fino a ottobre, dobbiamo investire oltre settemila euro che stiamo cercando di reperire nei capitoli del bilancio comunale per offrire un servizio ed un’accoglienza adeguate».