Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:04 - Lettori online 988
MODICA - 23/03/2011
Attualità - Modica: sopralluogo di assessore, consiglieri comunali e rappresentanti di categoria

Premono gli ambulanti, il mercato ritorna in via Manzoni

Saranno delimitati gli spazi solo su un lato della strada per garantire viabilità e sicurezza

Il mercato rionale ritorna in via Manzoni. E’ l’idea dell’amministrazione che ha accolto le richieste di residenti, di consiglieri comunali e di ambulanti che premono perché in qualche modo il mercato si possa tenere lungo il viale. Dall’inizio dell’anno il mercato è stato infatti spostato alla Caitina per motivi di ordine pubblico ed igienico sanitario perché troppi erano gli ambulanti presenti con ripercussioni su traffico e vivibilità del quartiere. L’assessore allo Sviluppo Economico, Nino Frasca Caccia, ha dovuto prendere atto delle sollecitazioni venute da più parti ed ha effettuato un sopralluogo insieme ad i vigili ed una delegazione di ambulanti e consiglieri comunali.

L’idea è quello di sistemare i banchi anche nella parte sinistra di viale Manzoni in appositi spazi, segnati e assegnati, e disposti in una sola fila in una corsia stradale avendo rispetto del codice della strada in modo da lasciare liberi spazi agli ingressi delle abitazioni e garage, nei bivi e luoghi di passaggio privato. L’assessorato stilerà una graduatoria degli ambulanti regolarmente registrati sulla base dell’anzianità di esercizio che tutti dovranno rispettare indipendentemente dal posto assegnato.

«Stiamo verificando questa ipotesi-dice l’assessore Nino Frasca Caccia- che ha, rispetto al passato, l’introduzione di alcuni limiti che si muovono innanzitutto nel rispetto dei residenti che non possono subire il peso di una presenza che incide negativamente sulla qualità della loro vita.
La Polizia municipale farà le verifiche sulla scorta delle indicazioni fornite e su quelle, insieme troveremo una soluzione sapendo di essere in presenza di alcuni paletti irremovibili».