Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 915
MODICA - 06/01/2008
Attualità - Modica - La nostra photogallery dell’evento notturno

Notte bianca 2008:
un successone. 30mila in piazza

Tutti davvero svegli fino a tardi: gente in giro anche dopo le 4 Foto Corrierediragusa.it

Un bagno di gente per la notte bianca 2008 organizzata dal gruppo «Teleradioregione». Complice anche una serata dal clima mite per la stagione, 13 gradi, dieci in più rispetto alle freddissime serate di fine anno, la gente si è riversata in massa in centro storico.

La fiumana di gente ha riempito corso Umberto I, dove non cadeva neanche un spillo mentre si esibivano i Matia Bazar nel palco allestito in piazza Monumento. E’ stato tra le 22 e l’una che si è registrato il picco massimo di presenze: circa 30mila persone. Un successo che ha bissato quello dello scorso anno. L’apertura della notte bianca è stata affidata a Neja, che ha cantato i brani del suo ultimo lavoro discografico.

Sulla sommità della scalinata del duomo di San Pietro musica d’altro genere: quella lirica cantata dal tenore sciclitano Giuseppe Ranzani, cui è poi seguito un apprezzato concerto di musica classica nel suggestivo proscenio barocco reso ancora più magico dall’illuminazione artistica.

Poi gli attesi Maria Bazar, che si sono esibiti per un paio d’ore. In contemporanea cantava Antonio Modica che, nonostante i ben più noti «concorrenti», ha raccolto un folto numero di «aficionados» che sanno apprezzare la sua particolare voce.

Un pienone che ha confermato un successo annunciato. Le migliaia di persone hanno altresì apprezzato i saltimbanchi, i mangiatori di fuoco e i giocolieri lungo corso Umberto I. La confusione ha cominciato a diradarsi dopo le 2. Ma i nottambuli più incalliti sono rimasti fin quasi le quattro del mattino, dopo che era stato cantato l’ultimo brano dal vivo.

Unica pecca, il punto di raccolta dei bus navetta in via Nazionale. L’assenza di transenne ha provocato parecchia confusione soprattutto tra un discreto numero di persone dotate di scarso senso civico che, piazzandosi in mezzo alla strada, impedivano ai bus di fermarsi in modo ordinato per far salire la gente. E così intere famiglie, dopo un’attesa lunga addirittura oltre un’ora, ha preferito incamminarsi verso le auto, piuttosto che attendere qualche bus libero.

Sarebbe stato auspicabile qualche vigile urbano in più in quella zona per mantenere l’ordine, unitamente al posizionamento delle transenne per incanalare le persone in file ordinate. A parte ciò, questa notte bianca 2008 si è rivelata un successone.


LA PHOTOGALLERY DELLA NOTTE BIANCA 2008