Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:31 - Lettori online 1452
MODICA - 03/01/2008
Attualità - Modica - I nuovi sensi unici temporanei in vista dell’evento

Notte bianca 2008:
mini rivoluzione del traffico

Centro storico cinturato dalle 20 di oggi alle 4 di domani Foto Corrierediragusa.it

Ci siamo. Ad un anno esatto dalla prima edizione che movimentò qualcosa come 45mila visitatori, stasera la notte bianca ritorna in centro storico per bissare quel successo. L’evento promosso dal gruppo «Teleradioregione» rappresenta per il secondo anno consecutivo l’epilogo in grande stile delle festività alla vigilia, non a caso, dell’Epifania.

L’unica incognita all’annunciato bagno di folla è costituita dal meteo. Se il tempo non giocherà brutti scherzi con qualche improvvisa spruzzata di pioggia, solo il clima più pungente rispetto allo scorso anno potrebbe scoraggiare i più freddolosi dal riversarsi lungo il corso Umberto I (nella foto), che fungerà da palco naturale dell’evento più atteso di questa notte bianca 2008: il concerto dei «Matia Bazar».

Sulla sommità della chiesa di San Pietro si esibirà invece il tenore Giuseppe Ranzani, alle prese con le arie dell’indimenticabile Pavarotti. Il cuore barocco della città sarà costellato da altre microiniziative con bar, pub e negozi aperti fino all’alba. Una megafesta al riparo dallo smog e dal traffico. Stasera difatti il centro storico sarà interdetto ai mezzi fino all’alba di domani.

Una mini rivoluzione del piano della viabilità dettata dall’ordinanza del dirigente di polizia municipale Miriam Dell’Ali e alla quale si affianca un funzionamento ottimale del servizio di bus navetta, potenziato in termini di bus e di corse per assicurare un veloce collegamento da e per il centro storico già a partire dalle 19.

Fino a domani è stato istituito il divieto di sosta, ambo i lati e con rimozione forzata, lungo corso Umberto, nel tratto antistante il municipio e l’ex ufficio postale. I mezzi provenienti da via Marchesa Tedeschi, in Piazza Monumento, avranno l’obbligo di direzione a destra. I veicoli provenienti dalla parte alta del corso potranno dirigersi solo verso piazza Corrado Rizzone.

I pullman che dovranno raggiungere Modica Alta percorreranno via Fontana, mentre quelli che circoleranno in senso inverso transiteranno per corso San Giorgio. Dalle 20 di stasera alle 4 di domani sarà istituito il divieto di circolazione in corso Umberto I, piazza Corrado Rizzone, viale Medaglie D’Oro, tratto compreso tra via Solarino e piazza Rizzone, via Tirella tra il civico 2 e la stessa piazza Rizzone. Divieto di circolazione anche in via Vittorio Veneto, nel tratto compreso tra piazza Rizzone e via Michele Gallo. Vietate al transito dei mezzi anche via Marchesa Tedeschi e via Nazionale, da piazza Rizzone a viale degli Oleandri.

Senso unico di marcia centro ? periferia nelle vie Nuova S.Antonio, Tirella e Modica Sorda. Divieto di sosta con rimozione forzata lungo corso Umberto, via Conceria (lato destro) via Fiumara fino al civico 7, via Nazionale ambo i lati, piazza Rizzone, viale Medaglie D’Oro, nel tratto compreso tra via Solarino e piazza Rizzone, via Tirella, dal civico 2 alla stessa piazza, via Marchesa Tedeschi, tratto compreso tra la chiesa di Santa Maria e piazza Monumento, e infine piazza Mazzini. Ampi parcheggi sono istituiti in piazzale Falcone Borsellino, al Palarizza di Modica Alta, nel piazzale del cimitero comunale e nei piazzali Fabrizio, Scucces e dello stadio comunale.