Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 805
MODICA - 02/03/2011
Attualità - Modica: dopo l’iniziativa di un gruppo di esercenti dallo scorso capodanno

Togliete quelle lenzuola lerce da via Grimaldi!

Lamentele provengono anche dai residenti
Foto CorrierediRagusa.it

Installati a Capodanno, resisteranno fino a Pasqua? I teli che coprono via Grimaldi (nella foto) sono rimasti a far brutta mostra di sé lungo tutto la strada. Sono stati voluti nell’ambito di una serie di iniziative promosse dai proprietari di pub e locali che hanno addobbato la strada con teli bianchi, luci multicolori e faretti. Il progetto è stato sostenuto anche dall’amministrazione comunale che ha concesso le autorizzazioni e doveva limitarsi al programma presentato. Questo prevedeva mostre e concerti lungo la via Grimaldi e doveva concludersi a fine Gennaio.

Gli avventori dei locali hanno goduto dello scudo dei teloni nelle lunghe sere in cui si sono attardati a seguire i concerti e a godere della atmosfera creatasi in via Grimaldi. E’ passato più di un mese ma i teloni sono rimasti lì a ricordare la manifestazione ma nessuno degli organizzatori ha sentito il bisogno di liberare la strada delle coperture che cominciano tra l’altro a cedere anche per effetto degli agenti atmosferici. Lamentele provengono anche dai residenti perché i teli occludono la vista dai balconi ed i teloni diventano anche ricettacolo del guano dei colombi.

L’amministrazione da parte sua non si è fatta sentire ed in molti resta la sensazione che quello che doveva essere temporaneo è destinato a diventare permanente con tanti saluti al rispetto della dignità della strada ed al suo decoro. Dopo essersi difesi dalle intemperie natalizie gli avventori dei pub di via Grimaldi godranno dell’ombra che i teloni regaleranno al primo sole di primavera?