Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1466
MODICA - 26/02/2011
Attualità - Modica: la giunta viene incontro alle esigenze dei cittadini

Bollette idriche, dilazioni nei pagamenti per i modicani

In un manifesto affisso sui muri della città «Acqua, senso civico e la città migliora» il sindaco annuncia la direttiva agli uffici di concedere a chi lo volesse dilazioni ragionevoli per il pagamento delle somme dovute

Dilazioni nei pagamenti. L’amministrazione viene incontro a quanti devono pagare le bollette del canone idrico. In un manifesto affisso sui muri della città «Acqua, senso civico e la città migliora» il sindaco annuncia la direttiva agli uffici di concedere a chi lo volesse dilazioni ragionevoli per il pagamento delle somme dovute.

Nello stesso manifesto il sindaco assicura che gli errori, una volta accertati, saranno corretti. «L’amministrazione –dice il sindaco- sta lavorando per ritornare a situazioni di normalità; nella corretta verifica dei tributi dovuti, nella individuazione di chi si è sottratto al dovere di contribuente, nella erogazione dei servizi. Criticateci quando è necessario, ma aiutateci nel fare le cose per bene». Le anomalie nelle bollette si susseguono e le segnalazioni all’ufficio idrico si susseguono. Ben cinque mila euro sono stati notificati al prioritario di un bilocale nel centro storico della per il canone 2008. Un errore macroscopico indice della difficoltà e delle confusione in cui hanno lavorato i rilevatori.

E proprio su questo tasto ritornano a battere i componenti l’Intergruppo. Giorgio Aprile, Sebastiano Failla, Nino Gerratana, Giorgio Iabichella, Pippo Scifo e Giorgio Stracquadanio hanno chiesto all’assessore alle entrate, Santino Amoroso, di farsi da parte per manifesta incapacità nel gestire la situazione e chiedono «Più sportelli e più personale al servizio della gente, magari aprendo anche il venerdì e se occorre il sabato. Un piccolo accorgimento per evitare le lunghe code». Per i componenti l’Intergruppo il manifesto del sindaco ha dato ragione alle proteste dei cittadini, ma non basta per riparare agli errori.