Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 630
MODICA - 25/02/2011
Attualità - Modica: il presidente dell’Associazione Commercianti ha incontrato il sindaco Antonello Buscema e l’assessore Nino Frasca Caccia

Crociata Ascom contro ambulanti abusivi

L’amministrazione pensa anche ad istituire un mercatino rionale a Marina di Modica Foto Corrierediragusa.it

Ascom e giunta dialogano. Le accuse dei commercianti sui problemi dell’ambulantato selvaggio hanno indotto il sindaco e l’assessore al commercio, Nino Frasca Caccia, ad individuare alcune soluzioni per mettere ordine nel comparto e soprattutto dare serenità agli ambulanti in regola con licenze ed autorizzazioni che si sentono penalizzati da quanti esercitano al di fuori di ogni regola.

Dice Pippo Assenza (nella foto), presidente dell’Ascom «Ci è stata assicurata la massima attenzione e ci è stato chiesto di collaborare in maniera attiva per cercare di risolvere tutte le questioni che, di volta in volta, emergeranno».

Il sindaco vuole agire su due livelli; sul piano normativo intende sottoporre al consiglio comunale una delibera con la quale si istituisce un mercatino domenicale a Marina di Modica. Questo consentirebbe di riportare ordine nella frazione dove ormai, lamenta l’Ascom, ogni forma di commercio è fuori controllo a anche a causa di scarsi o inesistenti controlli.

L’assessore Frasca Caccia ha inoltre annunciato la massima attenzione alle questioni inerenti l’ambulantato abusivo e le aperture domenicali al di fuori delle deroghe concesse nelle giornate festive così come più volte la stessa sezione Ascom ha messo in rilievo. A questo proposito il comando di Polizia Municipale ha assicurato la presenza di un cospicuo numero di vigili per tenere sotto controllo la situazione.

Dice il presidente Assenza «Abbiamo riscontrato una disponibilità di massima a prendere atto delle nostre istanze, oltre ad aver riconosciuto la valenza e la competenza della nostra associazione su tematiche di ampio respiro per la categoria. L’auspicio è che, da oggi, possa essere davvero avviato un nuovo percorso fatto di atti concreti per il bene dell’intero comparto».