Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1006
MODICA - 23/02/2011
Attualità - Modica: il deputato regionale trae spunto dalle polemiche sulla stangata idrica

Incardona contro giunta di Modica e "sinistra giacobina"

"Mi sento di condividere - continua l’on Incardona - questa battaglia di civiltà che va nel senso della lotta alla malaburocrazia e alla mala amministrazione"

La battaglia relativa al canone idrico e alle conseguenti stangate esattoriali «riservate» ai cittadini modicani, dà lo spunto all’on Carmelo Incardona, Coordinatore provinciale di Forza del Sud e parlamentare regionale, per «stigmatizzare l’atteggiamento dell’Amministrazione Comunale di Modica e per sottolineare il ruolo di opposizione costruttiva incarnato da Forza del Sud e dai suoi referenti locali».

«La condivisa eccezione che alcuni soggetti politici dell’opposizione a Modica hanno sollevato sulle molteplici anomalie delle bollette dell’acqua, è il corretto esempio di come Forza del Sud intenda la politica concreta sul territorio a fianco dei cittadini, con la determinazione dei suoi dirigenti di primissimo livello, quali il Vice Presidente del consiglio provinciale Sebastiano Failla».

«A Modica Forza del Sud e il gruppo di alcuni amici ,avversari di quella sinistra intellettuale e giacobina, quella salottiera e dei loft romani, allergica alla critica delle opposizioni, si schierano al fianco dei cittadini, scendono in piazza, trovano la soluzioni alle carenze amministrative e burocratiche che la Giunta Buscema sta determinando ogni giorno di più».

«Mi sento di condividere - continua l’on Incardona - questa battaglia di civiltà che va nel senso della lotta alla malaburocrazia e alla mala amministrazione che Forza del Sud, a partire dal Presidente Miccichè intende combattere a tutti i livelli per affrancare il Sud e fornirgli gli strumenti per uno sviluppo concreto e tangibile».

«Non vogliamo Piani per il Sud grondanti milioni di euro, ma un Piano serio a costo zero, a zero burocrazia, affidandolo ad una classe dirigente selezionata e capace, che non abbia i soliti vizi meridionali.»

«L’esempio della battaglia di Modica - conclude Incardona -, sarà patrimonio di Forza del Sud in provincia di Ragusa, esportando questo modello di tutela del cittadino in tutte quelle realtà incagliate alla rete della malaburocrazia».