Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 1029
MODICA - 21/01/2011
Attualità - Modica: danneggiati vialetti, lampade, muretti a secco

Il parco di S. Giuseppe U´ Timpuni in balia dei vandali

L’amministrazione non riesce ad affidare la gestione del parco ai privati
Foto CorrierediRagusa.it

A quasi due anni dalla sua inaugurazione il parco suburbano di S. Giuseppe U’ Timpuni (nella foto) va in rovina.

I vandali la fanno da padrone giorno e notte e quello che rappresenta un fiore all’occhiello per il centro storico della città rischia di diventare un sito abbandonato e soprattutto pericoloso da frequentare. I vialetti sono invasi dalle erbacce, la pavimentazione in basole di calcare duro è stata divelta in alcuni punti, i fari dell’illuminazione danneggiate, le lampadine asportate, oltre a scritte con spray su muri a secco. Nelle ore notturne giovani con motorini accedono al parco e scorazzano per i vialetti non curandosi dei danni arrecati.

L’illuminazione oggi carente dei sentieri e delle aree aperte porta con sé la paura di quanti vorrebbero accedere al parco nelle ore serali per una passeggiata o anche per una corsa. Sono infatti in molti ad avere eletto il parco di S. Giuseppe a luogo per la corsa o per l’attività fisica ma che hanno dovuto desistere per l’assoluta mancanza di manutenzione. Il progetto dell’amministrazione è quello di affidare il parco ad una cooperativa che lo possa gestire e mettere a disposizione con tutti i servizi disponibili. Le gare di affidamento tuttavia sono andate deserte forse per la scarsa appetibilità dell’offerta o per gli oneri troppo alti che la gestione comporta.

Il risultato è che l’amministrazione non ha i fondi ed il personale per provvedere per proprio conto anche se la manutenzione delle aree a verde e soprattutto la scerbatura dovrebbe e potrebbe essere assicurata grazie agli addetti a disposizione. Il parco di S. Giuseppe U’ Timpuni va così in malora giorno dopo giorno dopo avere investito oltre mezzo milione di euro per realizzare il progetto.

L’amministrazione dovrebbe a questo punto pensare a chiudere i cancelli di accesso e vigilare con servizi della polizia urbana che nessuno entri nelle ore notturne per non creare altri guainella speranza che la gara per l’affidamento venga conclusa.