Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 962
MODICA - 26/12/2007
Attualità - Modica - Presepe, musica e mostre

Il Natale modicano tra
tradizione ed eventi
alternativi

Non ci sono stati i grandi numeri in fatto di turisti e visitatori Foto Corrierediragusa.it

Il Natale modicano è tradizione, presepe, musica e mostre. Non ci sono stati i grandi numeri in fatto di turisti e visitatori anche se nel giorno di S. Stefano auto e pullman provenienti da province vicine hanno alzato le presenze. Si attende il pienone per capodanno quando gli alberghi del centro storico segnalano già il pieno. Le messe della notte di Natale hanno registrato, come da tradizione, una larga partecipazione , seguite da un affollamento del centro storico da parte dei giovani fino alle prime luci dell’alba.

Il giorno di Natale si è rinnovato l’appuntamento con il presepe vivente nelle grotte del Castello dei Conti, ritornato dopo cinque anni. Si è trattato di una edizione in tono minore per numero di comparse e per l’allestimento ridotto all’essenziale anche se il sito naturale ha affascinato non poco i visitatori. In fatto di presepi l’offerta in città non è mancata; nell’atrio di palazzo S. Domenico l’attrattiva è stato quello di sabbia con tre grandi blocchi dove sono state rappresentate alcune scende della natività.

Semplice ma originale la mostra dei presepi ospitata a palazzo Grimaldi per iniziativa della cooperativa l’Arca (nelle foto in basso). Quindici scuole dell’obbligo del comprensorio hanno presentato presepi frutto della fantasia e dell’iniziativa dei propri studenti. C’è chi si è sbizzarrito con il presepe etnico, chi lo ha realizzato con materiali naturali, chi lo vede popolato di personaggi dei cartoon, chi lo ha inserito nella corteccia di un carrubo. La mostra resta aperta fino a domenica quando saranno assegnati i premi ai vincitori.

Il concerto della orchestra sinfonica della città di Yalta (nella foto) ha chiuso il giorno di Natale con uno spettacolo al teatro Garibaldi. I quaranta elementi hanno intrattenuto i numerosi spettatori con brani noti di musica classica concludendo con una applauditissima marcia di Radestky.

Le manifestazioni continuano oggi in via Grimaldi con la mostra grafica « Vision vs Visionary», un concerto di musica da camera con il soprano Adriana Iozzia accompagnata dal maestro Carruba al palazzo della cultura, ore 19. Per i più piccoli l’assessorato al turismo propone infine uno spettacolo di burattini, 18 e replica 19.30 al teatro Garibaldi.