Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 493
MODICA - 14/01/2011
Attualità - Modica: cornicione pericolante e sagrato transennato

La chiesa del soccorso ha bisogno di un radicale restauro

L’antico tempio rischia di perdere pezzi a causa delle copiose infiltrazioni d’acqua piovana
Foto CorrierediRagusa.it

Campeggiano da tre giorni in centro storico le transenne lungo il perimetro del piazzale della chiesa di Santa Maria del Soccorso (nella foto), annessa al Palazzo degli studi di corso Umberto I e chiusa da circa dieci anni. I volontari della protezione civile hanno transennato l’area a causa del cornicione pericolante che sovrasta il piazzale, spesso frequentato dagli alunni che escono dalle vicine scuole. L’antico tempio rischia di perdere pezzi a causa delle copiose infiltrazioni d’acqua piovana, mentre il lento incedere del tempo ha fatto il resto. La chiesa era già stata sottoposta oltre un decennio fa ad interventi di consolidamento eseguiti dalla Sovrintendenza. Paradossalmente, si era però verificato l’effetto collaterale dell’appesantimento delle cupole, per cui i lavori eseguiti per rinforzare il tempio, finirono per appesantirne la struttura portante, aumentando le probabilità di crollo.

E’ dalla fine degli anni novanta, difatti, che il tempio è rimasto chiuso al culto, nonostante i reiterati appelli dei fedeli. L’amministrazione ha inoltrato una lettera alla Curia vescovile di Noto, alla quale il tempio appartiene, affinché si proceda il prima possibile con un intervento urgente di messa in sicurezza, per non pregiudicare la pubblica incolumità. In seguito dovrebbe essere concretizzato un intervento radicale di restauro della chiesa, potendo contare sulle rinnovate tecniche messe a disposizione dalla tecnologia per alleggerire le cupole della chiesa e poterla magari riaprire al culto.

E´ quanto sostiene anche il deputato regionale Mpa Riccardo Minardo, che ha inviato una nota all’assessore regionale ai beni culturali Messineo per ottenere risposte concrete. Minardo ha altresì incontrato il Soprintendente Alessandro Ferrara per discutere della situazione della chiesa di Santa Maria del Soccorso, sottolineando che urgono interventi immediati di manutenzione straordinaria a tutela dell’incolumità pubblica e del luogo sacro.