Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1076
MODICA - 05/01/2011
Attualità - Modica: prosegue la disputa sul mancato accesso ai fondi per il teatro

Failla a Buscema: "Basta bugie sui fondi regionali"

Nell’elenco degli enti beneficiari dei fondi, compaiono anche Selinunte e Pace del Mela, entrambi enti sprovvisti di fondazioni o associazioni teatrali
Foto CorrierediRagusa.it

Prosegue la disputa tra il comune di Modica e il vice presidente del consiglio provinciale Sebastiano Failla (nella foto) sulla mancata erogazione dei fondi regionali 2010 per il teatro Garibaldi, a fronte della mancata richiesta a Palermo. Se il sindaco Buscema sostiene che i comuni non avevano accesso al bando, Failla replica dichiarando l’opposto: avevano diritto ai fondi regionali per le attività teatrali tutti quei comuni i cui teatri non erano gestiti da associazioni o fondazioni, come per l’appunto accadeva con il Garibaldi prima della costituzione della fondazione omonima nel gennaio 2010. Difatti, nell’elenco degli enti beneficiari dei fondi, compaiono anche Selinunte e Pace del Mela, entrambi enti sprovvisti di fondazioni o associazioni teatrali.

Ma c’è di più: sempre secondo Failla, a fronte della mancata richiesta inoltrata dal comune, la neonata fondazione aveva a disposizione ben 11 giorni di tempo prima della scadenza per procedere in questo senso, a seguito della formale costituzione dell’organismo di gestione del teatro con atto notarile. In definitiva, per Failla, restano colpevoli sia il comune che la fondazione Garibaldi, per non aver ottenuto nemmeno un centesimo dalla Regione per la scorsa annualità.