Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 588
MODICA - 22/12/2007
Attualità - Modica - Non si torna più indietro, con buona pace dei commercianti

L´installazione della segnaletica
definitiva ha reso operativo
il piano del traffico

Ma c’è anche chi pensa addirittura ad un ricorso al Tar Foto Corrierediragusa.it

Chiuso il tavolo tecnico con buona pace dei commercianti. Da ieri gli operai della manutenzione hanno cominciato ad installare la segnaletica definitiva al quartiere S. Cuore.

Hanno cominciato da via S. Cuore con piazzole spartitraffico e segnaletica orizzontale; proseguiranno nei prossimi giorni con divisori e segnaletica verticale. Il programma prevede di completare già prima di natale per la massima parte del percorso in modo da eliminare transenne e segnali mobili che costruiscono una ostruzione al traffico e creano anche confusione. Il tavolo tecnico ha anche accolto alcune modifiche al piano come il cambio di senso in via Giotto, la possibilità di percorrere la nuova bretella di via De Gasperi lungo le due corsie, la messa a disposizione di una autorimessa in via S. Cuore da utilizzare per i dipendenti degli esercizi commerciali.

Il piano entra dunque nella sua piena ed ufficiale operatività a distanza di cinque mesi anche se i pochi commercianti che lo hanno contestato pensano ad un ricorso al tar. L’assessore Giorgio Aprile è invece andato avanti ed ha pronta la bozza per il piano del traffico del centro storico. « La bozza è pronta ? dice l’assessore ? Mi riservo di presentarla ai capigruppo consiliari la prossima settimana per un confronto che ci porti anche in questo caso ad un percorso condiviso.»

Aprile non vuole andare oltre e non intende disvelare i particolari anche se i dati salienti del suo piano per il centro storico sono i nuovi servizi pubblici dell’Ast e la creazione di un’isola pedonale. Questi due elementi sono interdipendenti perché gli autobus pubblici dovranno aiutare il superamento dell’interruzione dei flussi lungo l’isola pedonale.

La bozza prevede nella sua prima stesura la chiusura per tutta la giornata al traffico ma è molto verosimile che l’isola pedonale potrà essere realizzata nelle ore serali e soprattutto nei fine settimana e nei giorni festivi. Il tratto interessato è quello che va da piazza Municipio alla chiesa di S. Pietro alla luce della esperienza fatta nel corso delle ultime settimane con le manifestazioni di Natale. In alternativa, e questo sarà oggetto del confronto, c’è quello che va da piazza Municipio alla chiesa di S. Maria.

Questo creerebbe meno problemi alla viabilità anche perché non vi insistono scuole ed edifici pubblici e potrebbe essere collegato con il parcheggio dell’ex foro boario. Anche la circolazione in corso Umberto sarà modificata innanzitutto con la eliminazione della svolta in piazza Municipio che crea intasamenti e blocchi nelle ore di punta. « Il piano del traffico del S. Cuore va ora completato ?dice Giorgio Aprile ? Mettiamo mano al centro storico ma non prevediamo tempi lunghi. Anche in questo caso ci sarà la fase del confronto e quella della sperimentazione anche se in centro ci sono equilibri molto delicati».