Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 1338
MODICA - 21/12/2010
Attualità - Modica: nella mostra documentazione ricercata che ripercorre l’avventura della barretta

Il cioccolatto, i Grimaldi e la storia alla sala del Granaio

Esposte anche quattro sculture di cioccolatto Foto Corrierediragusa.it

Quando la famiglia Grimaldi consumava il cioccolato. La mostra su «Il cioccolato di Modica e Le Carte dei Grimaldi» celebra la tradizione della famiglia di origini genovesi trapiantata a Modica dove si insedia ed assume le tradizioni locali a cominciare dal cioccolato.

Nella mostra si possono così leggere le ordinazioni del capostipite che chiede alla servitù ed ai pasticcieri di metà 800’ cannella, pasta amara e tutto quanto serve per realizzare la barretta. La mostra fa scoprire un mondo antico che si rivela tuttavia molto all’avanguardia con tanto di ricette e formule che servono ancora oggi per il buon cioccolato.

La mostra, ospitata fino al 9 gennaio alla sala del Granaio, è stata aperta dalla dirigente della sezione bibliografica della sovrintendenza Maria Iozzia, dall’assessore alla cultura Anna Maria Sammito, dal presidente del Consorzio di tutela, Nino Scivoletto, che ha indicato nell’iniziativa la sintesi della volontà del consorzio di coinvolgere le istituzioni e di dare inizio ad un percorso che riscopra le vere radici della tradizione enogastronomica locale.
Presente anche il comandante della locale compagnia dei carabinieri, Alessandro Loddo.

Per l’occasione sono stati presenti anche due classi del Liceo Campailla, i cui studenti della sezione artistica hanno realizzato quattro mascheroni di pregevole fattura con una massa di pasta amara e che completano l’esposizione. Il presidente del Consorzio Nino Scivoletto, della Fondazione Grimaldi, Orazio Sortino, ed il dirigente scolastico del Campailla, Girolamo Piparo hanno sottoscritto un protocollo di intesa che coinvolgerà le tre istituzioni per lo studio e la conoscenza della storia del cioccolato oltre alla realizzazione di forme artistiche ispirate da esso.

(Nella foto: da sin. Orazio Sortino, Maria Iozzia ed Alessandro Loddo)