Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1238
MODICA - 17/12/2010
Attualità - Modica: l’amministrazione provinciale vuole arrivare alla definizione di un progetto esecutivo

Palazzo degli studi sarà recuperato e restituito alla città

E’ questo l’impegno scaturito dall’incontro tenuto nei locali della protezione civile
Foto CorrierediRagusa.it

Palazzo degli studi (nella foto) sarà recuperato e restituito alla città. E’ questo l’impegno scaturito dall’incontro tenuto nei locali della protezione civile. Giuseppe Giampiccolo ha confermato che l’amministrazione provinciale vuole arrivare in tempi brevi alla definizione di un progetto esecutivo che possa consentire di ottenere un finanziamento per l’adeguamento dell’immobile. Alla riunione sono stati presenti anche il redattore del progetto, ing. Giuseppe Garofalo, e Ivo Calio, docente presso la facoltà di ingegneria dell’Università di Catania, con la quale l’amministrazione provinciale sottoscriverà una convenzione per l’aggiornamento del progetto.

Il docente si è impegnato per la sua parte a verificare insieme al progettista le tavole tecniche e, se sarà il caso, ad apportarvi le opportune modifiche in modo da rendere il progetto esecutivo e quindi finanziabile. Chiarina Corallo, dirigente dell’ufficio di Protezione Civile, ha confermato da parte sua l’intenzione di chiudere al più presto la pratica Palazzo degli Studi ed ha assicurato che non ci dovrebbero essere problemi per il finanziamento dell’opera visto che si tratta di una scuola e l‘adeguamento in termini di sicurezza e funzionalità per gli istituti scolastici sono privilegiati dalle varie leggi in materia.

La dirigente ha comunque insistito sulla necessità di individuare delle fasi ben precise che dovrebbero portare in tempi brevi alla redazione definitiva del progetto. Ivo Calio, che ha effettuato a suo tempo un sopralluogo nell’’immobile, si è detto fiducioso sul fatto che il palazzo degli studi possa essere reso funzionale per le necessità del Liceo Campailla. Il dipartimento della facoltà di Ingegneria vorrebbe tra l’altro porre in evidenza il palazzo degli Studi di Modica per farne un caso studio per interventi strutturali in edifici in muratura nell’area del val di Noto.

I progettisti ed il docente, dopo l’approfondimento delle tavole tecniche già esistenti, passeranno in un secondo momento ad un sopralluogo per conoscere lo stato dei fatti e verificare sul campo la salute della struttura muraria. Per Ivo Calio bisogna avere infatti la fotografia esatta delle condizioni della muratura e delle problematiche esistenti prima di redigere il progetto definitivo. Il dirigente del Liceo Campailla, Girolamo Piparo, che ha seguito da vicino tutta la vicenda, ha espresso la sua soddisfazione per quanto scaturito dalla riunione.

Dice Piparo: "La scuola registra positivamente gli esiti della riunione tenuta stamane nella sede della Protezione civile in ordine alla ristrutturazione del Palazzo degli Studi di Modica. Prendo inoltre atto della ferma volontà della Provincia di impegnarsi perché l’immobile venga restituito alla piena funzionalità e venga adeguato alla normativa vigente in fatto di sicurezza degli edifici scolastici. Auspico che tutti gli attori coinvolti in questa fase, ma anche in quelle successive, possano collaborare e lavorare all’unisono per arrivare al finanziamento del progetto e quindi alla sua conclusione per restituire alla città un immobile di inestimabile valore oltre che sede storica della più antica istituzione culturale della città».