Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1341
MODICA - 09/12/2010
Attualità - Modica: la querelle sulla bocciatura del progetto dalla Regione

Centro commerciale naturale, la parola a Venturi

Il fascicolo del progetto rigettato da Palermo è stato sottoposto all’attenzione dell’assessore regionale

Sindaco e presidente del consorzio Polocommerciale mettono fine alle recriminazioni sulla bocciatura del progetto del Centro commerciale naturale e cominciano a collaborare per salvare la situazione. Antonello Buscema e Girolamo Carpentieri hanno difatti interessato della questione l’assessore regionale alle attività produttive Marco Venturi, lunedì scorso in visita in provincia. Venturi si è detto disponibile e le parti in causa s’incontreranno la prossima settimana a Palermo.

Il fascicolo del progetto rigettato da Palermo è stato sottoposto all’attenzione dell’assessore regionale, al quale è stato spiegato il principio ispiratore che ha animato il consorzio. «Fare in modo che Venturi potesse rendersi conto personalmente della realtà di cui si sta parlando – scrive il sindaco in una nota – ci è sembrato il modo più efficace per avviare il percorso che ci porterà immediatamente a chiedergli formalmente il riesame del decreto di diniego, ora che gli abbiamo dimostrato tangibilmente l’assurdità di questa bocciatura. Abbiamo evidenziato l’importanza dell’area in questione, che la rende tra le poche realtà commerciali in Sicilia meritevoli dell’accreditamento allo status di Centro commerciale naturale.

All’assessore Venturi – prosegue il sindaco – abbiamo spiegato la effettiva organizzazione delle aziende che hanno manifestato l’interesse a far parte del progetto. La maggior parte degli esercizi commerciali, peraltro già aderenti al Consorzio, operano secondo gli scopi auspicati dalle norme di riferimento dei Ccn, attraverso azioni di marketing congiunte che hanno portato il Polocommerciale ad affermarsi come un marchio qualificato, già noto e riconosciuto in tutto il Sud Est siciliano». Venturi, come accennato, ha proposto a Buscema e Carpentieri un vertice chiarificatore per la prossima settimana a Palermo con i funzionari incaricati dell’istruttoria. L’Amministrazione ha nel frattempo fissato un incontro con il Consorzio Polocommerciale per sabato mattina, con l’intento di concordare la strategia con cui chiedere il riesame dell’istanza.