Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 908
MODICA - 12/11/2010
Attualità - Modica: il progetto donato da alcuni tecnici all’amministrazione

Sorgerà a Treppiedi il centro operativo della Protezione civile di Modica

Il capannone che ospiterà gli uffici e la logistica occupa una superficie di quasi 600 metri quadrati suddivisi su due piani.
Foto CorrierediRagusa.it

E’ pronto il progetto per il centro operativo comunale della Protezione civile. Il complesso (nella foto: il rendering in 3D) sorgerà nel quartiere Treppiedi in un’area di 9 mila metri quadrati adiacenti la caserma dei Vigili del fuoco.

Sarà una struttura moderna, funzionale, dotata di tecnologia. Il progetto è stato realizzato da un gruppo di ingegneri locali ed è stato offerto gratuitamente al comune perché possa realizzarlo. Per il centro operativo della Protezione civile esiste già un finanziamento di un milione 900 mila euro erogato grazie ai fondi della legge 433.

Elio Scifo, ex assessore alla Protezione civile dell’amministrazione Buscema, insieme Martino Modica, Cristian Roccasalva e Carmelo Cerruto è stato il promotore di questo gesto d ha illustrato davanti al sindaco, alla responsabile provinciale della Protezione civile, Chiarina Corallo, ed all’assessore Giovanni Giurdanella il progetto avvalendosi di un filmato in 3D. Il capannone che ospiterà gli uffici e la logistica occupa una superficie di quasi 600 metri quadrati suddivisi su due piani. Al primo piano è prevista la sala operativa della Protezione civile dove affluiranno tutti i dati sensibili del territorio ed i collegamenti con le strutture periferiche e centrali.

Attorno alla struttura è prevista un’area a verde di mille metri quadrati mentre a fianco saranno attrezzate 45 piazzole per tende che potranno ospitare fino a 270 persone. Le tende saranno dotate di servizi esterni, con colonnine per acqua ed elettricità. I progettisti hanno assicurato che entro un piano di mesi al massimo il progetto sarà esecutivo ed il sindaco Antonello Buscema si è impegnato ad avviare subito i lavori una volta che l’opera avrà i visti degli uffici tecnici.

"Ringrazio a nome della città Elio Scifo e i tecnici che con lui hanno collaborato per la stesura del progetto- ha detto Antonello Buscema- Seguiremo il progetto per le parti di nostra competenza per dotare la città di una struttura fondamentale ed essenziale per la gestione dei servizi della Protezione Civile di cui la nostra comunità ha particolare vocazione ed attenzione».