Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 759
MODICA - 10/11/2010
Attualità - Modica: il progetto «Restituisci un Monumento alla Città»

La chiesa di San Giovanni riapre in primavera

Lo ha garantito la dirigente della Protezione civile Chiarina Corallo agli alunni del liceo scientifico di Modica

La chiesa di San Giovanni a Modica Alta riaprirà in primavera. Lo ha garantito la dirigente della Protezione civile Chiarina Corallo agli alunni del liceo scientifico di Modica, che stanno portando avanti già da tre anni la battaglia per la riapertura del tempio, nell’ambito del progetto «Restituisci un Monumento alla Città». La Corallo, in qualità di responsabile dei lavori, ha invitato i liceali ad un sopralluogo nel cantiere, al fine di far constatare loro di persona lo stato di avanzamento dei lavori.

E’ stato rievocato il lungo e tortuoso iter dal quale ha avuto origine il restauro esterno ed interno del tempio, a cominciare dal terremoto del 1990, che determinò la necessità della messa in sicurezza. Nonostante siano stati irrimediabilmente compromessi alcuni elementi decorativi e di arredo, il restauro riporterà comunque agli antichi splendori il tempio. Prima della riapertura del tempio, quindi, occorrerà adesso ultimare la messa in sicurezza della sagrestia e l’opera di restauro interno.

Se tutto procederà senza intoppi, stando alle rassicurazioni fornite dalla dirigente Corallo, la chiesa potrà essere restituita al parroco e al culto dei fedeli entro la primavera 2011, dopo otto anni dalla chiusura, verificatasi nel 2003. Circa due anni fa è stata invece liberata la parte esterna del tempio, dopo il certosino e complesso intervento che ha riportato la pietra al colore originario. Purtroppo alcuni giovani vandali hanno già imbrattato parte della facciata con disegni e scritte spray, rovinando parzialmente il lavoro di restauro.