Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:26 - Lettori online 1011
MODICA - 08/11/2010
Attualità - Modica: Buscema, Minardo e Amoroso incontrano il presidente della Regione

Sos a Lombardo: "Più tempo per restituire i soldi"

Il sindaco ha altresì consegnato al presidente la recente richiesta sottoscritta dai quattro sindaci del comprensorio modicano con la quale si chiede lo scioglimento dell’Ato Ragusa
Foto CorrierediRagusa.it

Da palazzo S. Domenico è partito l’Sos al presidente della Regione Raffaele Lombardo. Antonello Buscema, Santino Amoroso e Riccardo Minardo devono fare i conti con le emergenze di fine anno e sanno bene che senza un sostegno sarà difficile fronteggiare dipendenti e creditori. Riccardo Minardo, plenipotenziario di Lombardo in provincia di Ragusa ed alleato di ferro di Antonello Buscema, ha fatto da tramite nell’incontro che la delegazione modicana ha avuto a Catania. Sul tavolo tre, ma sostanziosi, punti. A cominciare dalla questione rifiuti che Lombardo conosce bene essendo anche commissario straordinario per l’emergenza rifiuti in Sicilia.

Il sindaco ha consegnato al presidente la recente richiesta sottoscritta dai quattro sindaci del comprensorio modicano con la quale si chiede lo scioglimento dell’Ato Ragusa. Una questione legata direttamente anche alla scarsa liquidità dell’ente che non può far fronte ai pagamenti richiesti dai commissari liquidatori. Ed è per questo motivo che Modica ha sollecitato a Lombardo l’erogazione straordinaria di un contributo da parte dell’agenzia regionale dei rifiuti per i comuni in crisi finanziaria, che comunque dovrebbe poi essere restituito.

Ed a proposito di restituzione di anticipazioni della Regione il sindaco ha suggerito a Lombardo di allungare i tempi del rimborso del contributo garantito dalla Regione due anni fa per cinque milioni di euro che pesa oggi sul bilancio comunale. Al presidente Lombardo è stato anche chiesto di intervenire sulla Serit per accelerare le anticipazioni di quasi sei milioni di euro dovute all’ente per i ruoli acqua e rifiuti.

Sono le somme sulle quali palazzo S. Domenico conta per pagare i prossimi stipendi dei comunali ed alcuni fornitori e la cui mancata disponibilità potrebbe gettare nel panico l’amministrazione. A Riccardo Minardo Lombardo ha affidato il compito di fare da tramite con la Serit e di tenere i collegamenti con la presidenza della Regione. Antonello Buscema ha tirato un sospiro di sollievo dopo l’incontro di Catania insieme all’assessore al bilancio Santino Amorosouna «Contiamo di avere liquidità sufficiente per far fronte alle esigenze più incombenti e avere la serenità di proseguire il percorso di risanamento finanziario.

Quello che chiediamo non sono aiuti straordinari, ma un supporto concreto affinché si possa beneficiare al massimo di tutti gli strumenti previsti dalla legge. L’incontro con Lombardo in questo senso è stato molto positivo, dal momento che il Presidente ha dimostrato da subito un impegno operativo.»

(Nella foto da sx Antonello Buscema, Raffaele Lombardo e Riccardo Minardo. TUTTI I DIRITTI RISERVATI - RIPRODUZIONE VIETATA)