Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:02 - Lettori online 1249
MODICA - 07/11/2010
Attualità - Modica: il centro storico resta comunque sempre nella penombra

Via i lampioni da piazza Matteotti, arriva nuova luce

Quattro nuovi pali previsti ed altrettanti lungo il corso Mazzini
Foto CorrierediRagusa.it

Via i lampioni da piazza Matteotti. I quattro gruppi che hanno finora illuminato la piazza saranno trasferiti a Modica alta mentre in piazza Matteotti saranno installati altri quattro pali della nuova illuminazione artistica. Si tratta dell’integrazione del progetto originario che si è dimostrato insufficiente per l’illuminazione della piazza tanto da richiedere altri corpi illuminanti.

In questi giorni l’impresa sta procedendo alla installazione e continuerà subito dopo con la sistemazione di altri quattro pali lungo il corso Mazzini dove troveranno posto anche tre bracci a parete. E’ il completamento del progetto di illuminazione artistica del centro storico che è stato avviato nel suo primo stralcio la scorsa primavera ma che è rimasto finora inutilizzato. L’installazione dei nuovi pali dovrebbe preludere all’accensione dell’impianto anche se ci sono ancora alcuni dubbi da chiarire. Si tratta del colore emanato dai corpi illuminanti che deve essere deciso.

Sulla questione si è infatti aperta una lunga discussione con l’amministrazione che vuole il colore giallo per uniformare il colore delle lampade a quello di tutto il resto del centro storico mentre la sovrintendenza ed i progettisti hanno scelto invece il colore bianco caldo perché più naturale. La discussione si è aperta, non è stata mai chiusa e nessuna decisione presa, tanto da impedire l’accensione dell’impianto costato quasi mezzo milione di euro. Con il completamento del progetto è proprio il caso di accendere in ogni caso i lampioni e magari di discutere del colore delle lampade successivamente per non lasciare il corso Umberto e corso Mazzini nella penombra come accaduto finora.

(Nella foto: la rimozione dei vecchi lampioni in piazza Matteotti)