Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 591
MODICA - 28/10/2010
Attualità - Modica: da stamane autocompattatori e mezzi mobilitati per rimuovere la spazzatura

Sospeso lo sciopero dei netturbini, Cgil dice no all´accordo

Il sindacato lamenta il mancato coinvolgimento nell’accordo sottoscritto solo con la Uil

Gli operatori ecologici sono tornati al lavoro nella mattinata di oggi. I camion sono usciti dall’autoparco e tutte le squadre si sono messe al lavoro di buon mattino.

La città è stata ripulita almeno nelle zone più centrali, mentre a soffrire sono ancora le periferie e le campagne dove le squadre non sono arrivate per l’accumulo dell’immondizia di questi giorni. I netturbini hanno accettato l’accordo sottoscritto ieri sera con l’amministrazione che ha garantito il pagamento di due stipendi entro la prossima settimana ed ha fissato le scadenze per i prossimi stipendi visto che c’è la disponibilità dell’amministrazione per accantonare le somme necessarie.

L’accordo tuttavia è stato sottoscritto solo con la Uil e non le altre sigle sindacali. La Cigl, che ha la maggioranza degli iscritti, è stata tagliata fuori dall’accordo ed il responsabile provinciale del settore ecologia del sindacato, Giovanni Lattuca, è sul piede di guerra «L’assessore -dice- ci ha ignorato. Contestiamo il metodo adottato dall’amministrazione modicana e ci saranno ripercussioni nel futuro. Siamo pronti a dichiarare altri scioperi perché non è possibile che l’amministrazione concluda un accordo senza consultarci».

La Cgil attende di incontrare il sindaco Antonello Buscema e deciderà poi il da farsi. La situazione insomma resta fluida ma almeno le strade cominciano a ritornare decorose.