Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 811
MODICA - 07/09/2007
Attualità - La querelle dei tagli dei posti letto al "Maggiore"

Torchi-Manno: è scontro frontale

Il parlamentare Ammatuna: "la sanità è malata" Foto Corrierediragusa.it

«Il direttore generale dell’Ausl Fulvio Manno (nella foto) mente sapendo di mentire». Non le manda a dire il sindaco Piero Torchi, all’indomani delle dichiarazioni del manager sui tagli regionali di 42 posti letto in danno dell’ospedale Maggiore. Manno aveva sostenuto che il taglio era solo virtuale, in quanto i famosi 42 posti letto «non sono mai stati attivati per mancanza di spazi e infrastrutture».

«Tutte bugie ? incalza Torchi ? di cui lo stesso manager dovrà renderne pubblicamente conto. Magari prima della rotazione dei direttori generali annunciata a breve dall’assessore regionale alla sanità Roberto Lagalla e che attendiamo tutti con trepidazione». Se Manno aveva sostenuto che l’Ausl non ha fatto altro che adeguarsi al decreto vincolante della Regione, che aveva recepito una vecchia delibera statale, come da tempo avvenuto nel resto del Paese, il sindaco rilancia che «era stata lasciata ampia discrezionalità all’Ausl sul come e quando operare i tagli. Nessuno si sogni ? aggiunge Torchi ? di nascondersi dietro a un dito quando c’è in gioco la salute delle persone».

Intanto il sindaco ha incassato il sostegno del parlamentare ibleo della Margherita Roberto Ammatuna, che la sanità la conosce a fondo, avendo per anni svolto il delicato ruolo di direttore del pronto soccorso del nosocomio modicano. Ammatuna propone un confronto diretto con l’assessore Lagalla, alla presenza di tutti i parlamentari regionali iblei, per concertare assieme una linea comune da seguire.

«Condivido ? scrive Ammatuna nella nota inviata a Torchi ? la preoccupazione espressa dal sindaco di Modica in merito ai tagli dei posti letto nei nosocomi della provincia, operata dalla Regione con il decreto dell´agosto scorso. Questa scelta ? prosegue il parlamentare ? è conseguenza diretta della politica dissennata messa in atto dalla giunta regionale che, pur di tentare di colmare la voragine finanziaria creata da censurabili gestioni del servizio sanitario, penalizza la provincia e Modica in particolare. Tutto questo ? conclude Ammatuna ? a discapito della salute dei suoi abitanti, con la sbalorditiva connivenza di certi rappresentanti istituzionali».

Piero Torchi Roberto Ammatuna