Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 527
MODICA - 15/12/2007
Attualità - Modica - L’assemblea indetta dalle organizzazioni sindacali ha approvato una serie di iniziative

Scendono in piazza i dipendenti
comunali: reclamano due mesi
di stipendi e la tredicesima

La prima manifestazione è stata programmata per lunedì Foto Corrierediragusa.it

I dipendenti comunali scendono in piazza. Reclamano il pagamento di due stipendi e della tredicesima. L’assemblea indetta dalle organizzazione sindacali ha approvato la serie di iniziative che intendono portare all’esterno di palazzo S. Domenico il caso dei dipendenti in un momento di massima attenzione come il natale.

La prima manifestazione è stata programmata per lunedì prossimo quando i dipendenti si ritroveranno in piazza principe di Napoli davanti all’ingresso del comune e poi si recheranno nell’aula consiliare per seguire i lavori del consiglio. Due sit in sono stati invece programmati per sabato della prossima settimana sulla scalinata di S. Pietro.

Un secondo sit in è stato invece organizzato per venerdì 28 a palazzo S. Domenico; nell’aula consiliare si terrà anche una assemblea sindacale. Da mercoledì prossimo poi i dipendenti si asterranno da straordinari, turni di reperibilità e partecipazione a progetti vari.

I toni dell’assemblea sono stati alti con interventi che hanno sottolineato le condizioni di estrema difficoltà soprattutto per le famiglie monoreddito. Da parte dei sindacati è stato anche rilevato il danno che ricade su tutta la città a causa della mancata erogazione degli stipendi.

Secondo una stima per difetto per natale ci saranno tre milioni di euro in meno in circolazione con ripercussioni negative su tutti i comparti. Da parte sua l’amministrazione non ha fatto altro che confermare un trasferimento regionale che dovrebbe servire a pagare uno stipendio nell’immediato e quello di dicembre prima dell’inizio delle feste natalizie. L’annuncio del sindaco tuttavia è stato accolto con molta sufficienza.