Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1239
MODICA - 27/10/2010
Attualità - Modica: dopo tante false partenze ci siamo, forse

Contratto di quartiere a Treppiedi a gennaio?

La riunione tenuta a palazzo S. Domenico è servita ad individuare le procedure necessarie per avviare i lavori e a definire i dettagli dell’operazione

Sarà la volta buona ? sembra proprio di sì a sentire il neo assessore ai Lavori Pubblici, Peppe Sammito. I lavori per il contratto di quartiere di Treppiedi partono dal prossimo gennaio. Pensato dieci anni fa, progettato sette anni fa, annunciato in varie occasioni, il contratto di quartiere di Treppiedi rischia di diventare ormai come la variante al piano regolatore, ovvero eterna.

La riunione tenuta a palazzo S. Domenico è servita ad individuare le procedure necessarie per avviare i lavori e a definire i dettagli dell’operazione. Il primo passo è la demolizione dei ruderi che si trovano nel quartiere dove lo Iacp costruirà nuovi alloggi. L’assessore Sammito stipulerà con il presidente dello Iacp un atto notarile che sancirà il passaggio delle aree e rilascerà dopo la concessione edilizia per la costruzione dei nuovi immobili. L’assessore stipulerò poi il contratto con la ditta appaltatrice dei lavori.

Questi riguardano la manutenzione straordinaria per il recupero delle condizioni abitative dei complessi edilizi di Treppiedi Nord, la nuova viabilità lungo la ex statale 115 con l’ampliamento e la pedonalizzazione dell’asse viario, la realizzazione di una doppia corsia di marcia per ognuno dei due sensi, di aree attrezzate di verde pubblico e di altre opere di urbanizzazione, oltre che di un parco archeologico a Treppiedi Sud. L’importo di questi interventi è di poco più di sei milioni di euro, cui contribuirà in parte lo Iacp. Peppe Sammito ha fiducia «Prevedo di dare inizio ai lavori a gennaio. Cambieremo il volto di questa parte della città».