Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 766
MODICA - 12/12/2007
Attualità - Modica - Domani sera le dodici statue che delimitano la scalinata saranno "irrorati" di luce

Santoni di San Pietro illuminati:
ma "Modica Città Natale"
al momento non brilla

Non è stata il massimo dell’organizzazione Foto Corrierediragusa.it

Il natale porta la luce ai dodici santoni della scalinata di S. Pietro (nella foto). Domani sera infatti le dodici statue che delimitano la scalinata saranno illuminate grazie al progetto voluto dal consorzio di aziende che ha promosso Città Natale.

Lungo la parte alta di corso Umberto sono state sistemati stand per mostre e presentazione di oggetti tipici; al loro interno sono anche previste dimostrazioni di artigiani locali. Una dissacrante installazione, La casa di Babbo Natale, avente per tema il presepe sarà invece presentata in via Grimaldi. Alle 22.30 sempre nello spazio di via Grimaldi si terrà invece un concerto blues con il Doppio Malto Unplugged.

La cooperativa Etnos curerà invece gli ingressi ai musei e le visite guidate. Gli organizzatori hanno voluto puntare sulle innovatività delle proposte ma la prima settimana di Modica città Natale non ha dato certamente gli effetti sperati. Gli stand sono rimasti chiusi e quelli aperti non brillano di sicuro per qualità.

Al momento l’unico risultato è dato dal maggiore intasamento del traffico che si è registrato in corso Umberto e dal senso di confusione che ne è derivato per i visitatori cui era stato annunciato l’inizio della manifestazione. Anche le ordinanze sindacali riguardanti la chiusura al traffico del tratto di corso Umberto interessato dalla manifestazione sono state disattese.

Il corso è rimasto aperto al traffico nello scorso fine settimana causando le lamentele di quanti si erano organizzati per la chiusura al traffico. La prima volta di Città Natale non è stata insomma il massimo dell’organizzazione anche se restano ancora due settimane per recuperare grazie all’entusiasmo ed alla messa a punto da parte degli organizzatori.