Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 1023
MODICA - 08/10/2010
Attualità - Modica: plaude anche l’associazione Polocommerciale

Oggi negozi aperti a Ragusa e Modica. Ok Ascom, no di Isa

"Non possiamo permetterci – dice il presidente dell’Ascom Giuseppe Assenza - di avere un calendario difforme da quello del capoluogo"
Foto CorrierediRagusa.it

Di deroga in deroga. L’amministrazione comunale ha accolto le richieste dell’Ascom e dell’associazione Polocommerciale disponendo l’apertura festiva per le prossime due domeniche. Si comincia oggi e si continuerà per tutto il mese di ottobre; la deroga alla chiusura è arrivata rispetto alla precedente ordinanza con la quale i due soli festivi di apertura previsti erano le due ultime domeniche di questo mese. L’iniziativa del comune di Ragusa di estendere le aperture festive a cominciare da domani ha indotto il sindaco ad uniformarsi trovando il plauso ed il consenso delle associazioni di categoria.

«Non possiamo permetterci – dice il presidente dell’Ascom Giuseppe Assenza (nella foto) - di avere un calendario difforme da quello del capoluogo. Sarebbe stato un gioco impari e noi intendiamo tutelare i nostri associati. Sono soddisfatto che le nostre richieste siano state accolte». L’Ascom ha sollecitato l’amministrazione Dipasquale ad uniformarsi al calendario previsto a Modica ma ha ricevuto picche ed anche la piccata risposta del sindacato autonomo Cia.

IL PARERE CONTRARIO DELL´ISA
Gli addetti alla vendita nei negozi non devono lavorare più di dieci festivi l’anno e devono godere di un turno di riposo settimanale. Il sindacato autonomo Isa contesta la decisione delle amministrazioni comunali di Ragusa e Modica di concedere due ulteriori giorni di apertura festivi rispetto all’accordo firmato nello scorso luglio.

Il sindaco Antonello Buscema si è adeguato alla decisione presa dal suo omologo Nello Dipasquale concedendo la deroga all’apertura a cominciare da oggi ed anche per domenica prossima. Due festivi che sono indigesti per il sindacato autonomo anche se il segretario Giorgio Iabichella sostiene di non essere contrario in modo pregiudiziale alle aperture festive. L’Isa ha chiesto all’ispettorato al lavoro ed alla Guardia di Finanza di effettuare tutti i controlli possibili presso gli esercizi commerciali per verificare se quanto previsto dal contratto nazionale di lavoro degli addetti al commercio sia rispettato. Da oggi comincia dunque la lunga «cavalcata» delle aperture festive che porterà dritti a Natale solo con un paio di festivi senza deroga alla chiusura.