Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:32 - Lettori online 1243
MODICA - 06/10/2010
Attualità - Modica: durante l’arco di un intero anno

Modica: positivi i dati della raccolta differenziata

Il dato acquista ancor maggiore significato se si pensa che al momento la differenziata è attuata con il sistema tradizionale dei cassonetti e non il porta a porta Foto Corrierediragusa.it

Sono positivi i dati della raccolta differenziata nell’arco di un anno. I numeri sono raddoppiati ed in città si raccolgono ormai quasi due milioni e mezzo di rifiuti differenziati nelle varie categorie. Il dato emerge da un statistica elaborata dalla impresa Giorgio Puccia che ha in gestione il servizio e risultano acquisiti al sistema di controllo ufficiale presso l’assessorato all’ecologia. La differenziata nell’arco di un anno ha fatto un balzo in avanti di oltre il 50 per cento testimoniando la sensibilità dei residenti verso questa tematica.

Il dato acquista ancor maggiore significato se si pensa che al momento la differenziata è attuata con il sistema tradizionale dei cassonetti e non il porta a porta che sarà invece introdotto con il nuovo appalto per il servizio di igiene urbana che l’amministrazione dovrebbe bandire al più presto. Nei singoli settori emergono numeri confortanti come quelli del vetro che nell’ottobre dello scorso anno contava poco più di 20 mila chili ed un anno dopo è a quota 44mila chili con un aumento, anche in questo caso di oltre il 50 per cento. Anche per i rifiuti ingombranti i segnali sono molto confortanti; pur se esistono ancora mini discariche nel territorio con frigoriferi e lavatrici abbandonati gli uomini del servizio ritiro ingombranti hanno prelevato a domicilio venti mila pezzi nell’arco di un anno.

Meno chili di rifiuti significano meno immondizia conferita in discarica e quindi meno soldi da versare con una diminuzione sostanziale del costo del servizio per i cittadino per cui la bolletta dovrebbe risultare meno pesante per i contribuenti nel 2010 in attesa del nuovo bando.