Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:52 - Lettori online 724
MODICA - 05/10/2010
Attualità - Modica: l’iniziativa promossa dal liceo classico Campailla

Piovono libri: il «Viaggio con gli dei» di Lucia Trombadore

E’ una storia che intriga, che lascia aperti molti interrogativi sul futuro, intriso di poesia, come rilevato nei loro interventi da Grazia Dormiente e Antonio Sichera Foto Corrierediragusa.it

Il «Viaggio con gli dei» di Lucia Trombadore è stato il tema della serata tenuta al teatro Garibaldi per l’edizione 2010 di «Piovono Libri». Xp è il protagonista di una storia postmoderna, ambientata nel mondo della comunicazione, figlio del suo tempo ma con radici che la narratrice fa affondare nel mondo della mitologia classica.

E’ una storia che intriga, che lascia aperti molti interrogativi sul futuro, intrisa di poesia, come rilevato nei loro interventi da Grazia Dormiente ed Antonio Sichera. Lucia Trombadore parla poi della necessità dell’indagine, dell’introspezione, e del porsi sempre in atteggiamento di ascolto, stimolando la propria curiosità intellettuale per aprirsi al viaggio interiore, inteso come scoperta di se stessi. Girolamo Piparo, dirigente scolastico del Liceo classico Tommaso Campailla, promotore dell’iniziativa, ha messo in risalto il ruolo dell’istituzione scolastica, della sua apertura al territorio, del suo forte legame con famiglie e studenti e della volontà del Campailla di essere promotore di iniziative culturali aperte alla città.

La seconda giornata di «Piovono Libri 2010» è continuata nell’aula di scienze del Campailla dove Michele Armenia ha introdotto «Argo-nauta il cieco», Enza Sigona ha presentato «La donna tragica» con l’interpretazione di Marcello Sarta e Fatima Palazzolo, e Teresa Floridia ha parlato di «Identità e alterità» bella relazione». Michele Blandino ha invece rievocato la figura di Giuseppe Pisasale, già docente di lettere classiche al Campailla. La drammatizzazione dell’Olimpo liceale di Raffaele Poidomani, ispirato proprio dagli ambienti e dai personaggi del Campailla degli anni 30’, ha concluso una due giorni all’insegna della letteratura , del teatro, della danza con una larga partecipazione di studenti e soprattutto di famiglie e cittadini.