Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 699
MODICA - 11/12/2007
Attualità - Modica - La Cgil scuola denuncia i ritardi accumulati negli anni

Scuola media Giovanni XXIII:
resta al palo il consolidamento
e l´ampliamento del plesso

La vicenda pone dubbi sull’efficienza della macchina comunale Foto Corrierediragusa.it

Il progetto di consolidamento e di ampliamento del plesso della media Giovanni XXIII in via Fabrizio è ancora fermo. La scuola è dotata di due plessi ed il corpo B della struttura è chiuso ormai da quattro anni per le precarie condizioni statiche.

La Cgil scuola denuncia i ritardi accumulati negli anni per avviare non tanto i lavori quanto il progetto visto che negli archivi dell’assessorato ai Ll.Pp. non esiste formalmente un atto in tal senso perché mai nessuno lo ha mai commissionato. L’unico atto certo , denuncia il segretario della Cgil scuola, Giovanni Avola (nella foto), è quello emanato dall’attuale assessore Giovanni Frasca un mese fa che ha conferito un incarico per un ampliamento in effetti mai deliberato da alcun organismo.

Per il segretario Cgil la vicenda solleva dubbi sulla efficienza della macchina comunale; per la Giovanni XXIII serve al più presto un consolidamento per riaprire il plesso e spostare dall’attuale sede del Palazasi le classi ospitate. In alternativa la Cgil suggerisce di costruire un nuovo plesso staccato della scuola a Treppiedi sud.