Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1228
MODICA - 10/12/2007
Attualità - Modica - "Campagna Amica, Educazione Alimentare"

I piccoli studenti alla scoperta
della buona alimentazione
con il progetto della Coldiretti

E’ stato previsto un calendario di visite guidate nelle aziende
e nelle strutture agricole e zootecniche locali
Foto Corrierediragusa.it

Avvicinare i più piccoli al mondo dell’agricoltura per conoscere meglio e quindi apprezzare i prodotti della terra. Con questo spirito è stato avviato anche per quest’anno scolastico dalla locale sezione della Coldiretti il progetto "Campagna Amica, Educazione Alimentare", in collaborazione con alcune scuole elementari e medie della città.

«E’ un’iniziativa che ?dichiara il segretario di zona Franco Savarino ? da alcuni anni ha lo scopo di accompagnare i ragazzi ad essere veri protagonisti in un percorso formativo, insieme agli insegnanti e ai genitori, nella riscoperta dell’importanza dell’agricoltura e della stagionalità delle produzioni agricole».

Secondo la Coldiretti, la valorizzazione dei prodotti agricoli locali, le loro antiche tradizioni contadine, le apprezzate specificità dei sapori che li caratterizzano, sono tematiche che interessano e stimolano la fantasia e la curiosità dei ragazzi verso il mondo rurale. Questo progetto, condiviso ed approvato dai rappresentanti dei genitori in seno ai consigli di circolo e di classe, è diventato parte integrante della programmazione didattica nelle Scuole.

E’ stato previsto un calendario di visite guidate nelle aziende e nelle strutture agricole e zootecniche locali, in collaborazione con tecnici esperti agroalimentari esterni alla scuola, messi a disposizione dall’organizzazione agricola. Le prove «sul campo» sono effettuate dai ragazzi, seguiti dai produttori agricoli che li aiutano a conoscere le loro fattorie "didattiche", e a sperimentare le varie fasi che caratterizzano le filiere agroalimentare, quali ad esempio dal grano al pane, dal latte al formaggio e dalle olive all’olio.

Le caratteristiche organolettiche di questi alimenti vengono analizzate nell’ambito di veri e propri «laboratori del gusto«, creati appositamente per la preparazione, l´assaggio e la degustazione dei cibi. «Una sana alimentazione sta alla base di una buona salute ? conclude Savarino ? e l´obiettivo principale che la Coldiretti intende raggiungere consiste nel sensibilizzare in tal senso questa piccola generazione che rappresenterà la società del futuro.