Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 660
MODICA - 20/08/2010
Attualità - Modica: restano di stucco il sindacalista Rando e alcuni residenti sulle chiazze sospette

L´assessore Tiziana Serra vive a Modica o sulla Luna?

Sarà costituito un comitato a tutela dei cittadini e la vicenda approderà in consiglio comunale, nell’ambito di una seduta aperta Foto Corrierediragusa.it

Per l’assessore all´ecologia Tiziana Serra (nella foto) il mare di Marina di Modica è «limpido ed i bagnanti rassicurati», per un gruppo di cittadini si vuole invece mascherare un inquinamento che nei fatti esiste ed è percepito dai villeggianti. Dice il sindacalista Salvatore Rando: « Tiziana Serra tranquillizza con una facilità incredibile, quando invece dovrebbe preoccuparsi come mai la gente è tanto arrabbiata per come è stato affrontato il problema inquinamento e snocciola il coinvolgimento di tante autorità che tranquillizzano i cittadini sulle qualità della purezza delle acque certificate dai prelievi dell’Arpa».

Rando ha chiesto una seduta aperta del consiglio comunale per affrontare il caso Marina di Modica alla luce del sole in modo da dar voce ai villeggianti che non sono per niente rassicurati come sostiene l’assessore all’ambiente. Insiste Salvatore Rando «La gente è stufa e stanca di essere presa in giro sentendo offesa l’intelligenza di migliaia di persone».

Un gruppo di residenti si vuole dunque costituire in comitato e partecipare in prima persona a prelievi ed esami dei campioni delle acque della frazione pr capire da vicino cosa succede. La sensazione è che non tutto sia stato detto sulle condizioni del mare di Marina di Modica o che non si voglia dire per evitare allarmismi ed eventuali fughe. Tiziana Serra dal canto suo manifesta sicurezza per quanto è stato fatto anche se rimanda un’analisi completa della vicenda a dopo l’estate quando saranno resi noti tutti i dati raccolti nel corso dell’estate.

Tiziana Serra tira il primo bilancio « E’ vero a metà luglio non eravamo partiti bene;una chiazza scura aveva fatto gridare, «al lupo, al lupo» attivando un processo di psicosi da inquinamento che aveva mosso sospetti pesanti sulla salubrità del mare di Marina di Modica e Maganuco. Chi lanciò il grido di allarme non rese un servizio né al bagnante, timoroso inutilmente delle acque, né ai due centri balneari tacciati di essere sospetti di acque inquinate con danno all’immagine in un momento in cui era necessario un supporto utile per avviare l’inizio di stagione.

Confermo oggi che le analisi dell’Arpa di ieri e di oggi non hanno dato esito positivo: solo la presenza di mucillagini. Ho messo in moto un lavoro sinergico con la capitaneria di Porto di Pozzallo, con il Comune di Scicli con il comando di Polizia Municipale , con l’Arpa e ancora più oggi con il comparto della Protezione Civile della Provincia creando un sistema squadra che sta svolgendo un’azione quotidiana di monitoraggio delle coste con personale altamente specializzato. Oggi non ci sono problemi di sorta».