Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1297
MODICA - 08/12/2007
Attualità - Modica - Seminario di studi promosso dal liceo classico Campailla

"Il sogno americano"
di Salvatore Marano

Gli studenti sono romasti affascinati dalla magia dei cartoon Foto Corrierediragusa.it

Da Paperon De Paperoni (nell´immagine)a Homer Simpson, da Margie a Paperino. Salvatore Marano si muove con scioltezza nel panorama dei cartoon americani. Lo fa nell’ambito del seminario di studi « Il sogno americano» promosso dal Liceo Campailla.

Due sono stati gli appuntamenti con il docente di letteratura americana; il primo incentrato sulla famiglia e la città dei paperi più famosi del mondo, il secondo sulla famiglia Simpson, vero specchio della famiglia della middle class americana. I creatori dei due cartoon, Carl Barks e Matt Groening, sono forse rimasti più nell’ombra rispetto alle loro più note creature ma hanno avuto il merito, ha detto il relatore, di interpretare la realtà americana del loro tempo e di avere dato al mondo dei media personaggi che fanno ormai parte a tutto tondo della letteratura mediatica contemporanea.

Barks e Groening, entrambi originari dell’Oregon, seppur figli di età diverse, hanno tuttavia molti punti in comune; a cominciare dalla cultura di base e dai rimandi letterari che continuamente possono scorgersi nei loro personaggi. Uncle Scrooge, per esempio, nome originale di Paperon dei Paperoni, ci riporta al personaggio dickensiano dell’avido ed avaro banchiere della Canzone di Natale. Paperino e Homer Simpson sono gli eterni perdenti, figure di cui la letteratura popolare americana è ricca.

Dietro gli abitanti di Paperopoli ed i componenti della famiglia Simpson ci sono le ansie, i valori, le paure della famiglia americana e nel caso del Paperino di Carl Barks Salvatore Marano ritrova riferimenti chiari ai temi della colonizzazione, della paura del diverso, del problema dei neri d’America. Tematiche sottintese e non esplicitate che tuttavia rendono facile l’identificazione del lettore medio americano.

Nel caso della famiglia Simpson si tratta di un continuo rispecchiarsi nella realtà contemporanea. I Simpson vivono nel loro mondo di cartoon ma nello steso tempo ne escono e si osservano a loro volta. Ecco perché i cartoon, ha concluso Marano, non sono semplici tecniche grafiche e testi più o meno esilaranti; capire cosa c’è dietro è importante per quanti ne sono affascinati o semplici spettatori e le due conferenze del docente, corredate da clip, foto e slide, sono servite a far addentrare in questo mondo gli studenti del Campailla.

Un momento della conferenza