Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 886
ISPICA - 05/06/2009
Attualità - Ispica: la Regione ha disposto la presenza di un infermiere a bordo

Ispica: in servizio l´ambulanza medicalizzata

Per il momento, il servizio coprirà solo i mesi estivi, ma non è escluso sia presto esteso a quelli successivi Foto Corrierediragusa.it

La Regione ha disposto la presenza di un infermiere a bordo dell’ambulanza 118 a partire da lunedì, 15 giugno. Il mezzo di soccorso ispicese risulta quindi medicalizzato. Ciò significa che le attrezzature utili al primo soccorso, non solo potranno esser finalmente usate, ma saranno a disposizione di mani esperte e in grado di adoperarle.

Per il momento, il servizio coprirà solo i mesi estivi, ma non è escluso sia presto esteso a quelli successivi. Ma il consigliere comunale Anna Maria Gregni (Mpa), deus ex machina dell’iniziativa, canta lo stesso vittoria. E il successo del suo impegno, dice fiera, lo dedica a tutti quei politici o presunti tali che si sono messi di traverso per boicottarla in ogni modo, mettendo di lato il fine primo della politica: mettersi al servizio dei cittadini.

Naturalmente, medicalizzare l’ambulanza dovrebbe significare che il mezzo di soccorso ispicese non sia fornito in prestito, quando quello dei comuni limitrofi risulti in fermo tecnico. Non avrebbe altrimenti senso la presenza di un infermiere a bordo.

O meglio, non sarebbe logico il trasferimento dell’ambulanza e l’infermiere che ne attende, con le mani in mano, il ritorno dalla trasferta. Ma, visti i non lusinghieri trascorsi della gestione in provincia dei mezzi di soccorso, questo potrà esser appurato solo nel momento in cui avrà inizio il servizio. E se ciò dovesse verificarsi, Gregni garantisce, si aggiusterà ulteriormente il tiro attraverso provvedimenti ancor più mirati.

La notizia dell’ambulanza medicalizzata ha preceduto di diverse ore l’arrivo di Massimo Russo, assessore regionale alla Sanità, atteso alle 19 nell’aula magna del Liceo classico «Curcio».

Il dirigente regionale Bernardo Alagna, pianificazione strategica dell’assessorato alla Sanità, servizio programmazione delle emergenze, ha inviato un documento indirizzato alla responsabile del centrale operativa del 118 di Catania, la dottoressa Concetta Monea.

Nella nota, il dottor Alagna specifica che «al fine di migliorare la risposta sanitaria per il periodo estivo nel comune di Ispica, rappresenta una necessità medicalizzare con l’infermiere l’ambulanza «Sues» 118 della città. In considerazione della superiore richiesta e, tenuto conto delle motivazioni addotte, si autorizza codesta centrale operativa ad inserire nell’equipaggio della predetta ambulanza l’infermiere dal 15 giugno». Soddisfazione è stata espressa dall’assessore Russo.