Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:55 - Lettori online 1416
ISPICA - 24/10/2007
Attualità - Ispica - Sollecitato l’inserimento della zona artigianale nel Prg

Ampliamento zona industriale:
massimo impegno della Cna

Il presidente dell’Asi Motta ha indicato l’iter da seguire Foto Corrierediragusa.it

Sarà costante l’impegno della Cna nel sollecitare l’inserimento della zona artigianale nel Piano regolatore generale e l’ampliamento dell’area industriale Modica ? Pozzallo sul territorio di Ispica. ? quanto emerso durante la pubblica assemblea che si è svolta martedì sera nell’auditorium dedicato a Madre Curcio. Un incontro organizzato dalla sede territoriale di Ispica proprio per dibattere, insieme agli artigiani ed agli imprenditori, sulle due importanti tematiche. L’assemblea è risultata partecipata oltre le più rosee aspettative. E non manca di sottolinearlo il vicesegretario provinciale della Cna, Giovanni Brancati.

"Esprimo ? afferma Brancati ? soddisfazione per diversi motivi. Innanzitutto per la grande partecipazione degli imprenditori ispicesi, cosa che denota un enorme interesse per le problematiche trattate e per le proposte della nostra associazione. Nel merito, a proposito della zona artigianale, il sindaco Piero Rustico ha confermato la condivisione della scelta adottata negli anni scorsi dal commissario regionale che prevede l’allocazione della stessa lungo la provinciale per Pozzallo".

L’azione della Cna sarà infatti rivolta a sollecitare la rapida esecuzione di tutti i passaggi burocratici ed amministrativi che dovranno condurre all’adozione, prima, ed all’approvazione, poi, del nuovo Prg. "Sotto questo aspetto ? spiega Brancati ? il presidente del Consiglio comunale, Massimo Dibenedetto, ha mostrato la propria attenzione anche sulla possibilità che per la zona artigianale si segua una corsia preferenziale ai fini di una veloce approvazione definitiva, in modo da partecipare con tutte le carte in regola ai prossimi bandi regionali di finanziamento".

Invece, per quanto riguarda l’ampliamento della zona industriale sul territorio di Ispica, che dovrebbe risultare adiacente a quella artigianale, il presidente del consorzio Asi, Gianfranco Motta (nella foto) ed il direttore Poidomani hanno accolto in termini positivi la proposta della Cna. "Hanno indicato ? tiene a sottolineare in tal senso Brancati ? in maniera concreta l’iter da seguire, che partirà dalla sottoscrizione nei prossimi giorni di un protocollo d’intesa fra Asi, Comune e Cna. ? ? conclude ? un’occasione storica per Ispica. Si sono create tutte le condizioni per cogliere importanti risultati che serviranno concretamente allo sviluppo dell’economia della città nell’interesse non solo degli imprenditori, ma di tutta la collettività".