Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 948
ISPICA - 09/03/2009
Attualità - Ispica: a disposizione degli enti pubblici e dei privati cittadini

Ispica: nuova sala polifunzionale per dibattiti e conferenze

Puù accogliere 60 persone. E’ dotata di strumenti audiovisivi quali videoproiettore e schermo per proiezione
Foto CorrierediRagusa.it

E’ fruibile dal pubblico la moderna sala polifunzionale realizzata dall’amministrazione comunale nei locali dell’assessorato ai servizi sociali e alle politiche comunitarie di via dell’Architettura.

La struttura è stata allestista all’interno dei locali dell’ufficio servizi sociali. Si tratta di una moderna sala polifunzionale dove si potranno svolgere anche conferenze, dibattiti, piccoli intrattenimenti artistici, convegni nel campo delle attività culturali, sociali, del tempo libero e di promozione del territorio.

Si è così provveduto ad attrezzare la sala polifunzionale di strumenti audiovisivi quali videoproiettore, schermo per proiezione, lavagna a fogli ed altro, e di arredo quali sedie con braccioli e ribaltina, pedana rivestita con moquette, podio leggio e tenda oscurante.
La sala, che può contenere 60 persone, è stata dotata anche di un moderno impianto di amplificazione che comprende i diffusori da parete, microfoni da tavolo e mixer musicale 8 canali.

La sala polifunzionale potrà essere utilizzata anche da altre realtà cittadine e quindi si sta provvedendo alla redazione di un regolamento di gestione per la concessione e l’uso delle attrezzature ad altri richiedenti quali enti pubblici e privati, associazioni di categoria, istituzioni scolastiche, gruppi e compagnie artistiche, associazionismo sociale, privati agenti nella sfera medica, scientifica, artistica, tecnica, del tempo libero.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Piero Rustico e dall’assessore ai servizi sociali e alle politiche comunitarie Gianni Tringali (da sx nella foto) i quali precisano che «c’era da tempo l’esigenza di uno spazio fisico di confronto, di dialogo e di crescita culturale della nostra comunità cittadina».