Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1632
ISPICA - 23/10/2007
Attualità - Ispica - Dopo presunti ritardi e accese polemiche

Attivato servizio di trasporto
per diversamente abili

Il sindaco Rustico: "abbiamo dimostrato massima sensibilità" Foto Corrierediragusa.it

Il Comune, nell’ambito degli interventi predisposti a sostegno degli alunni diversamente abili, garantisce da ieri il servizio di trasporto e di accompagnamento a scuola rivolto a quei minori che hanno difficoltà a deambulare. «Occorre offrire ? spiega l’assessore ai servizi sociali Gianni Tringali ? risposte concrete per eliminare la solitudine di tante famiglie di fronte alla complessità dei problemi quotidiani. L’intervento permetterà di razionalizzare meglio le risorse economiche e umane dell’Ente e nello stesso tempo di «ridurre» il senso di difficoltà di alcune nostre famiglie concittadine. Ritengo che l’Ente Pubblico può davvero diventare il punto di riferimento, più vicino e facilmente accessibile, per le famiglie e per i loro diversi bisogni che via via possono emergere».

La disposizione di tale servizio scaturisce da accese polemiche a cui il sindaco Piero Rustico (nella foto) non rinuncia a fare riferimento, oltre a ribadire la sollecitudine della sua amministrazione di fronte a determinate problematiche. «L’amministrazione comunale ? afferma il sindaco ? ancora una volta ha dimostrato la massima sensibilità, impegnandosi sempre per ottenere un sistema di servizi assistenziali capace di prevenire e migliorare lo stato di bisogno delle persone, siano esse minori, giovani e anziani.

Il servizio di trasporto dei disabili parte in un contesto di efficienza e di economicità senza precedenti. Ritengo ? precisa Rustico ? sia la migliore risposta alle sterili, quanto interessate, polemiche di chi ha tentato nei giorni scorsi di agitare problematiche inesistenti. Non va dimenticato, infatti, che il servizio parte nonostante i dirigenti scolastici abbiano comunicato al Comune l’inesistenza di situazioni di disagio particolarmente gravi. Nel caso in specie ? conclude ? abbiamo voluto intervenire con un’azione reale che dimostra come il Comune sia un interlocutore attento che vuole ridurre, se non sono addirittura eliminare, gli impedimenti che possono rendere difficile la vita quotidiana di alcune fasce della nostra popolazione e favorire l’integrazione dei diversamente abili».

I dardi avvelenati scagliati del primo cittadino sono rivolti a Marco Santoro, referente del distretto territoriale del volontariato Ragusa Sud. Santoro, in risposta a Rustico, scrive in un comunicato:«Parte, a distanza di due mesi e dopo numerose sollecitazioni, il servizio di trasporto scolastico e di accompagnamento a scuola per i minori diversamente abili. Prendo atto che il servizio è stato attivato con la solita filosofia del sopravvivere e per merito del distretto di cui sono referente che si è impegnato in tal senso.

Quindi, l’inattività per ben due mesi del servizio si annovera come demerito del Comune: non si riesce a garantire una vera politica del vivere civile e del sociale. Ritengo doveroso precisare che tale problematica, definita inesistente dal sindaco in un comunicato stampa, era reale e tangibile. Se così non fosse stato, il servizio non sarebbe stato ora garantito. Tra l’altro, la celerità con cui è stato attivato non fa altro che porre la solita pezza alle problematiche che affliggono il mondo sociale e alle quali non si riesce mai a dare risposte concrete. Considerata l’insensibilità di questa amministrazione che riesce a garantire servizi esistenziali minimi e solo dopo forti sollecitazioni, continuerò a seguire la vicenda con l’unico obiettivo di tutelare la fasce più deboli».