Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:38 - Lettori online 906
ISPICA - 05/02/2009
Attualità - Ispica - Sarà presto costituita una sezione in città

Ispica: arriva "Siciliantica"

Il professor Bellisario ha avviato la campagna tesseramenti, costituendo il nucleo dei cinque soci fondatori della sezione
Foto CorrierediRagusa.it

Sarà presto costituita in città una sezione di «Siciliantica». Si tratta della prestigiosa associazione regionale che si occupa di tutelare e valorizzare i beni culturali ed ambientali del territorio siciliano.

«Siciliantica» ricopre inoltre un altro importante ruolo, funge da supporto nelle attività della Sovrintendenza. Con quest’ultima, stipulando delle convenzioni fornisce le competenze a propria disposizione, ad esempio, negli scavi archeologici, oppure nei recuperi di reperti sottomarini.

Giuseppe Lo Porto, presidente regionale di «Siciliantica», ha reso noto dell’apertura della nuova sezione, informando dell’intenzione Sesto Bellisario (nella foto), storico e locale referente dell’associazione. «Ho il piacere di comunicare che – scrive Lo Porto a Bellisario – il consiglio regionale di «Sicilantica», riunitosi il 30 gennaio scorso, ha deliberato, decidendo della costituzione di una sezione dell’associazione in città. Con i migliori auguri di buon lavoro a favore dei beni culturali locali invio i più cordiali saluti a lei ed a tutti i soci di Ispica».

Il professor Bellisario ha già provveduto, avviando la campagna tesseramenti e costituendo in primis il nucleo dei cinque soci fondatori della sezione. Si tratta di Enzo Bellisario, Donato Bruno, Franco Lauretta, Francesco Pisana e Franco Rabbito.

Secondo quanto riferito da Bellisario, quanto prima i soci della costituenda sezione ispicese di «Siciliantica» si riuniranno e delibereranno sulla distribuzione delle cariche sociali.

Appare quasi scontato il fatto che sarà indicato e incaricato Sesto Bellisario nella qualità di presidente locale dell’associazione.

È stato invece già stabilito che la sezione sarà inaugurata con una conferenza sulle rotte marine nell’antichità. Sarà fatto un preciso riferimento a quel relitto di nave romana trovata nei pantani Longarini, ancora non restituita agli ispicesi e che purtroppo giace abbandonata sul fondo di un magazzino a Siracusa.