Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 183
ISPICA - 02/01/2009
Attualità - Ispica - Denuncia del comitato «Ispicambiente»

Mezzi di soccorso ingolfati
dalla statale 115 troppo caotica

I problemi della viabilità continuano a destare preoccupazione Foto Corrierediragusa.it

«L’intenso traffico sulla statale 115 rallenta persino i mezzi di soccorso. Di recente, per divincolare un’ambulanza si è reso opportuno l’intervento della Polizia municipale e sebbene non sia possibile stabilire relazioni certe, appare ragionevole ammettere che tale ritardo nei soccorsi abbia influito negativamente sulle possibilità di sopravvivenza del paziente, il quale pare sia deceduto pochi minuti prima dell’arrivo dei sanitari: un loro più tempestivo intervento, quindi, avrebbe forse potuto salvargli la vita. Trattandosi, oltre gli sfortunati casi limite, di problemi che coinvolgono i cittadino, appare evidente la necessità e l’urgenza di porvi rimedio»: è quanto denuncia il comitato «Ispicambiente» in un documento indirizzato al sindaco Piero Rustico.

I problemi inerenti alla viabilità continuano quindi a destare preoccupazione. Sono stati diversi, negli ultimi mesi, i pedoni ad esser travolti da vetture in corsa in pieno centro urbano. E i livelli di inquinamento sono destinati ad innalzarsi a causa della densità di traffico che interessa la statale 115: strada che, seppur assurdo, attraversa nel cuore Ispica.

Il comitato «Ispicambiente» si è assunto la responsabilità di perorare la causa volta a risolvere il problema della viabilità. E il 21 maggio scorso, ha addirittura ricevuto rassicurazioni dal sindaco Rustico su tre importanti soluzioni a lui sottoposte: la deviazione del traffico dei mezzi «pesanti» provenienti da Modica dalla statale 115, sulla direttrice via dello Stadio, via Sulla, via Brescia; la realizzazione di segnaletica orizzontale in corrispondenza del trivio Ispica – Pozzallo – Santa Maria del Focallo, in C.da Garzalla; l’istallazione di pubblica illuminazione lungo il tratto di statale 115 compreso fra il centro urbano e la rotatoria a valle.

«In quella occasione – ricorda Ignazio Spadaro coordinatore del comitato – il sindaco si dimostrò disponibile, precisando che buona parte delle proposte da noi avanzate erano state già inserite nel Piano del Traffico in fase di rielaborazione. Purtroppo – aggiunge – pur essendo trascorsi i tempi prospettati per effettuare questi interventi, nessuno di essi pare essere stato ancora posto in opera.

Fra l’altro – evidenzia – esprimiamo ancora un´altra preoccupazione, quella dell’accumulo di acqua piovana nelle vie Campania, delle Regioni e Toscana».

L’attenzione, secondo il comitato, dovrebbe essere intanto rivolta agli anziani, ai bambini ed ai disabili: per loro in particole esiste una «drammatica situazione di rischio».